CSS (gruppo musicale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
CSS
(Cansei de Ser Sexy)
Rock en Seine 2007, Cansei de Ser Sexy 1.jpg
Paese d'origineBrasile Brasile
GenereIndietronica[1]
Indie rock[1][2]
Periodo di attività musicale2003 – 2013
EtichettaTrama (2004—2009)
Sub Pop (2006—2009)
V2 (2010—)
Album pubblicati3 + 4 EP
Studio3
Logo ufficiale
Logo ufficiale
Sito ufficiale

Le CSS, acronimo di Cansei de Ser Sexy (in portoghese "Stanca di essere sexy"), sono un gruppo musicale brasiliano di San Paolo. Il loro nome proviene da un'intervista di Beyoncé in cui la cantante si è dichiarata «stanca di essere sexy»;[3][4] le componenti della band hanno trovato la cosa bizzarra e paradossale e, tradotta in portoghese, hanno scelto la frase come nome per il gruppo.

Come già in passato gli Arctic Monkeys, anche le CSS sono diventate famose grazie ad Internet tramite l'uso del portale MySpace. La band unisce influenze electro ed indie rock con altre tipologie di arte, come design, cinema e moda; cantano in inglese ed in portoghese.

Attualmente sono sotto contratto con la Sub Pop, etichetta indipendente di Seattle.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Formazione attuale[modifica | modifica wikitesto]

Ex componenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Maria Helena Zerba - tastiere
  • Clara Ribeiro - voce
  • Iracema Trevisan - basso
  • Adriano Cintra - basso

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 2003 - Ódio Ódio Ódio, Sorry C.
  • 2004 - Meeting Paris Hilton
  • 2005 - Off the Hook
  • 2005 - Alala
  • 2006 - Let's Make Love and Listen to Death from Above
  • 2006 - Alala(ristampa in versione internazionale)
  • 2007 - Off the Hook (ristampa in versione internazionale)
  • 2007 - Alcohol
  • 2007 - Music Is My Hot, Hot Sex
  • 2008 - Rat Is Dead (Rage)
  • 2008 - Left Behind
  • 2008 - Move
  • 2011 - Hits me like a rock
  • 2011 - City Grrrl
  • 2013 - Hangover
  • 2013 - Into the Sun

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN136415933 · ISNI (EN0000 0001 2164 9077 · LCCN (ENno2007029475 · BNF (FRcb15641342q (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2007029475