Bracco blu d'Auvergne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bracco d'Auvergne
Braque d Auvergne.jpg
Classificazione FCI - n. 180
Gruppo 7 Cani da ferma
Sezione 1 Cani da ferma continentali
Sottosezione 1.1 Tipo bracco
Standard n. 180 del 02/04/2004 (en )
Nome originale Braque d'Auvergne
Tipo braccoide
Origine Francia
Altezza al garrese maschi 57-63 cm; femmine 53-59 cm
Peso ideale 25-32 kg
Razze canine

Il bracco d'Auvergne è un cane da ferma originario della regione francese dell'Alvernia (Auvergne), ed è il più diffuso dei bracchi francesi.

È un cane robusto, resistente, che sa muoversi con leggerezza ed elasticità, ed è dotato di fiuto potente. Può cacciare su terreni anche molto aspri ed è particolarmente adatto per la caccia alla pernice.

Origini[modifica | modifica wikitesto]

Pare che la razza sia stata selezionata secoli fa dai cavalieri di Malta, che in Alvernia erano titolari di vasti possedimenti. Alcuni ritengono che si tratti di una razza autoctona, conservatasi pura nel tempo, anche se è presumibile che nel corso del XIX sec. vi sia stato un apporto di sangue del pointer inglese.

Caratteristiche fisiche[modifica | modifica wikitesto]

La testa è lunga, con stop mediamente marcato, canna nasale diritta e tartufo nero con narici ben aperte.

Gli occhi sono grandi, di forma ovale e color nocciola scuro. Le orecchie, attaccate basse e abbastanza arretrate, sono di lunghezza media e leggermente girate verso l'interno.

Il mantello è formato da pelo corto e non troppo fine. Il colore dev'essere nero a pezzatura bianca variabile. In base a quest'ultima si distinguono due tipi di mantello: moschettato e brizzolato. La testa deve essere nera, preferibilmente con una lista bianca.

La coda, di media grandezza, viene portata orizzontalmente.

Temperamento[modifica | modifica wikitesto]

Dolce, affettuoso, intelligente e devoto, va addestrato con fermezza, ma non con durezza. Vive bene in famiglia, ma non è adatto per appartamento.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • "Cani. Conoscere, riconoscere e allevare tutte le razze canine più note del mondo", a cura di Rino Falappi, De Agostini, 2003. ISBN 88-418-0997-3

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cani Portale Cani: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cani