Braathens

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonima compagnia aerea regionale svedese, vedi BRA (compagnia aerea).
Braathens
Logo
Braathens 737-705 LN-TUF.jpg
StatoNorvegia Norvegia
Fondazione26 marzo 1946 a Oslo
Fondata daLudvig G. Braathen
Chiusura1º marzo 2004
Sede principaleBærum
GruppoScandinavian Airlines
SettoreTrasporto
Prodotticompagnia aerea
Sito web
Compagnia aerea standard
Codice IATABU
Codice ICAOBRA
Indicativo di chiamataBRAATHENS
Primo volo30 gennaio 1947
Ultimo volo1º maggio 2004
HubOslo-Gardermoen
AlleanzaWings Alliance
Flotta22 (nel 2004)
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

Braathens, fino al 1997 conosciuta come Braathens South American & Far East Airtransport e commercializzata come Braathens SAFE, era una compagnia aerea norvegese basata presso l'Aeroporto di Oslo-Gardermoen. Acquistata da Scandinavian Airlines nel 2001, nel 2004 la compagnia diventa SAS Braathens e nel 2007 viene incorporata in SAS.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La compagnia aerea è stata fondata nel 1946 da G. Ludvig Braathen e originariamente utilizzava una flotta di Douglas DC-4 su rotte verso l'Estremo Oriente e il Sudafrica. Dal 1954 la compagnia aerea è stata costretta ad operare tutti i suoi voli di linea nazionale, dove utilizzava i de Havilland Heron. Braathens SAFE continuò comunque a operare voli charter internazionali utilizzando i Douglas DC-3 e i Douglas DC-6. I Fokker F27 vennero introdotti in flotta a partire dal 1958, ma vennero gradualmente eliminati con la consegna dei Fokker F28 e dei Boeing 737-200 nel 1969. Dopo un utilizzo di due anni dei Boeing 767, dal 1986 Braathens ha operato con una flotta di soli Boeing 737. Con l'aumento della concorrenza sulle rotte domestiche, la compagnia ha ripristinato i voli internazionali a partire dal 1987. Dopo essere stata quotata nella Borsa di Oslo, Braathens siglò un accordo con la compagnia aerea olandese KLM ed espanse le sue operazioni in Svezia attraverso l'acquisto di Transwede e Malmö Aviation. Con la chiusura dell'Aeroporto di Oslo-Fornebu, e il conseguente trasferimento presso il nuovo Aeroporto di Oslo-Gardermoen nel 1998, la compagnia si trovò in diretta concorrenza con SAS, dalla quale si riprese mai finanziariamente. Braathens era controllata da Braganza sin dalla sua fondazione, nel 2001 venne ceduta a Scandinavian Airlines: Braathens si fuse con SAS Norvegia il 1 ° maggio 2004, che venne poi ridenominata SAS Braathens.

Flotta[modifica | modifica wikitesto]

La flotta di Braathens nel 2004 comprendeva:

Aereo Totale
Boeing 737 22