Bienate

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bienate
frazione
Bienate
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Città metropolitana Provincia di Milano-Stemma.png Milano
Comune Magnago-Stemma.png Magnago
Territorio
Coordinate 45°34′N 8°49′E / 45.566667°N 8.816667°E45.566667; 8.816667 (Bienate)Coordinate: 45°34′N 8°49′E / 45.566667°N 8.816667°E45.566667; 8.816667 (Bienate)
Altitudine 199 m s.l.m.
Abitanti
Altre informazioni
Cod. postale 20020
Prefisso +390331
Fuso orario UTC+1
Nome abitanti Bienatesi
Patrono San Bartolomeo
Giorno festivo 24 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Bienate
Bienate

Bienate (Bienaa in dialetto locale[1], AFI: [bjeˈnɑ:], localmente Bianaa, AFI: [bjaˈnɑ:]) è l'unica frazione del comune di Magnago.

Fu comune autonomo fino al 3 marzo 1869, quando venne unito al già esistente comune di Magnago per effetto del Regio Decreto n. 4962.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fu un antico comune del Milanese.

In base al censimento voluto nel 1771 dall'imperatrice Maria Teresa, il Comune di Bienate contò 410 anime.[3] Alla proclamazione del Regno d'Italia nel 1805 risultava avere 416 abitanti.[4] Nel 1809 fu soppresso con regio decreto di Napoleone ed annesso a Magnago. Il Comune di Bienate fu quindi ripristinato con il ritorno degli austriaci, arrivando a contare 759 residenti nel 1853, saliti a 852 nel 1861. Il comune fu infine definitivamente soppresso con un decreto di Vittorio Emanuele II nel 1869, unendolo nuovamente a Magnago.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]