Bezmiâlem Sultan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Bezm-î Âlem Valide Sultan)
Jump to navigation Jump to search

Bezmiâlem Sultan, , anche nota come Bazimiâlam ("festa del mondo") (18072 maggio 1853), era la seconda moglie di Mahmud II e madre del sultano Abdülmecid I.

Origine[modifica | modifica wikitesto]

La maggior parte delle fonti fanno notare che era di origine georgiana il cui nome di battesimo è sconosciuto[1][2]. È stata istruita da Esma Sultan, una sorella di Mahmud II[3].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Si disse che fosse formosa e un'assistente di bagno prima di entrare nel harem imperiale[1][2]. Aveva un bel viso e straordinarie belle mani bianche[4]. Nel 1822 sposò il sultano Mahmud II. Come madre del sultano Abdülmecid I, è stata Valide Sultan dal 1839 al 1853[2]. Una fonte sostiene che Mahmud II sia morto di alcolismo, piuttosto che di tubercolosi, e lei riuscì a convincere il figlio a distruggere le cantine di suo padre[5].

Era popolare e rispettato come Valide Sultan ed esercitò influenza politica. Si fa notare che il figlio e i suoi ministri la consultavano per quanto riguarda gli affari di stato. Come le altre donne ottomane influenti, era una mecenate delle arti e dell'architettura. Tra le strutture di rilievo che fece commissionare vi sono Kasr-i Dilküşa (il Palazzo d'Estate) presso il complesso del Palazzo di Yıldız, la fontana di Bezm-î Âlem Valide Sultan, e la moschea Dolmabahçe a Istanbul. Il suo luogo di sepoltura si trova all'interno della tomba di Mahmud II a Istanbul.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Godfrey Goodwin, The Private World of Ottoman Women, 2007, p. 157.
  2. ^ a b c Palmer Alan, The Decline and Fall of the Ottoman Empire, Faber & Faber, 2011, ISBN 978-0-571-27908-1.
  3. ^ Reinhold Schiffer, Oriental Panorama: British Travellers in 19th Century Turkey, Taylor & Francis, 1999, p. 191.
  4. ^ Necdet Sakaoğlu, Famous Ottoman Women, Avea, 2007.
  5. ^ http://www.guide2womenleaders.com/womeninpower/Womeninpower1800.htm

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie