Battaglia di Naseby

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Battaglia di Naseby
Memoriale della battaglia di Naseby
Memoriale della battaglia di Naseby
Data 14 giugno 1645
Luogo Naseby, Northamptonshire
Esito Decisiva vittoria repubblicana
Schieramenti
Repubblicani Realisti
Comandanti
Effettivi
13.500 7.400
Perdite
400 tra morti e feriti 1.000 morti
5.000 prigionieri
Voci di battaglie presenti su Wikipedia

La battaglia di Naseby fu combattuta il 14 giugno 1645 nell'ambito della guerra civile inglese nei pressi di Naseby.

La battaglia vide impegnate le forze realiste guidate dal principe Rupert e dal re Carlo I Stuart, contro l'esercito parlamentare guidato da Oliver Cromwell e Thomas Fairfax. L'esercito parlamentare, nettamente superiore e meglio organizzato, ebbe la meglio sui realisti.

Questa battaglia, oltre ad essere stata decisiva per le sorti della guerra, è importante anche per l'esordio del New Model Army. Cioe' un esercito strutturato in maniera rivoluzionaria da come non si vedeva sin dai tempi dell'Impero Romano. I due eserciti si scherarono secondo la maniera tradizionale del tempo; e cioe' con la fanteria al centro e la cavalleria posta ai lati.

L'esercito parlamentare era comandato da Sir Thomas Fairfax collocato al centro dello schieramento che dirigeva la fanteria. Sulla destra c'era la cavalleria: Gli Ironsides di Oliver Cromwell. Il Colonnello Ireton comandava la cavalleria posta sul lato sinistro dello scheramento. Sempre sulla sinistra, nascosto da una siepe, era appostato un reggimento di dragoni comandato da Okey.

L'esercito realista era comandato direttamente dal Re Carlo I Stuart, il quale dirigeva le operazioni da dietro la fanteria comandata da Astley. Sulla destra c'era la cavalleria comandata da Langdale posta di fronte agli Ironsides di Oliver Cromwell, e sulla sinistra era collocata l'altra ala della cavalleria comandata dal Principe Rupert opposta al Colonnello Ireton. Il Re aveva dietro di se' uno schieramento di guardie reali di riseva formato da fanteria e cavalleria.

La battaglia ebbe inizio con l'attacco della cavalleria realista di Langdale agli Ironsides di Cromwell, ma, inferiore di numero, fu facilmente respinta e costretta a ritirarsi e a cercare riparo dietro la fanteria, ma inseguita dalla cavalleria di Cromwell, venne sconfitta e costretta alla fuga.

Al centro, la fanteria realista di Astley, attacca la prima linea dei parlamentari la quale è costretta ad indietreggiare disordinatamente, ma la seconda linea resiste.

Sul lato opposto, la cavalleria parlamentare di Ireton attacca quella del Principe Rupert. Nel corso del combattimento sopraggiunge un reggimento di cavalleria della guardia reale di riserva comandato dal Conte di Northampton che mette in fuga la cavalleria parlamentare di Ireton. Di conseguenza, la cavalleria del Principe Rupert si trova la via libera, e al posto di rimanere a combatte, non resiste alla tentazione, come spesso accadeva, e si reca sul campo base dei parlamentari collocato poco dietro l'esercito di fianco al paese di Naseby per saccheggiarlo. In questo modo il Re rimaneva quasi privo della cavalleria.

L'esercito parlamentare, che seppur all'esordio, e quindi inesperto, ma tuttavia educato alla disciplina, rimase al proprio posto. E rinserrate le file degli Ironsides, Oliver Cromwell attacca la fanteria realista in un fianco la quale stava per sopraffare la fanteria di Thomas Fairfax. Questa, rincuorata dall'aiuto, passa al contattacco. Carlo I, vistosi attaccato su due fronti, è costretto ad impegnare la guardia reale di riserva. A questo punto Thomas Fairfax intuisce che la vittoria è ad un passo, e chiama i dragoni di Okey (che fino a questo momento non avevano preso parte alla battaglia ed erano rimasti nascosti) per attaccare anche nell'altro fianco la fanteria realista, la quale, attaccata su tre lati non resse e si dette alla fuga. A nulla valse il tardivo rientro in battaglia del Principe Rupert.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]