Portale:Inghilterra nel periodo Stuart

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'Inghilterra degli Stuart
Stemma degli Stuart da sovrani inglesi: il leone di Scozia inquartato con i blasoni d'Inghilterra ed Irlanda.
Giacomo I, primo Stuart sovrano di Scozia ed Inghilterra.

Il periodo Stuart in Inghilterra iniziò nel 1603 con l'ascesa al trono di Giacomo I e si concluse nel 1714 con la morte della regina Anna. Alla morte della regina, spentasi senza figli, il trono passò nelle mani della dinastia Hannover, lontanamente imparentata con la famiglia Stuart. La discendenza maschile di Giacomo II si estinse nel 1807.

Sul trono si successero Giacomo I, Carlo I, i suoi due figli Carlo II e Giacomo II, e le due figlie protestanti di quest'ultimo, Maria II e Anna I.

La famiglia Stuart fu esclusa dal governo del Paese dal 1649, anno della condanna a morte di Carlo I sino al 1660, anno della restaurazione del figlio Carlo II. In questi anni venne abolita la monarchia e l'Inghilterra divenne repubblica: dal 1649 al 1653 venne instaurato il Commonwealth mentre dal 1653 al 1659 vi fu il Protettorato di Oliver e Richard Cromwell.

Leggi la voce...

L'età di Giacomo I
Ritratto di Giacomo I Stuart, opera di John de Critz.

L'età di Giacomo I è un periodo della storia inglese che coincide con il periodo di governo del sovrano, che regnò dal 1603 al 1625, anno della sua morte.

La Jacobean era successe all'età elisabettiana e precedette l'età di Carlo I; erede dell'epoca di Elisabetta I Tudor, caratterizzata da un grande fervore culturale, l'età di Giacomo I risentì ancora del carattere rinascimentale predominante nel Cinquecento ma aprì contemporaneamente le porte all'avvento del barocco inglese.

Leggi la voce ...

Il Protettorato
La bandiera del Commonwealth

Il Commonwealth of England è il nome del governo repubblicano che esercitò il potere dapprima nel regno d'Inghilterra (compreso il Galles) e poi in quello d'Irlanda e in quello di Scozia dal 1649 al 1660, nel pieno delle cosiddette guerre dei tre regni. Dopo l'esecuzione capitale di Carlo I, avvenuta il 30 gennaio 1649, l'esistenza del commonwealth fu inizialmente dichiarata da un atto del Rump Parliament il 19 maggio 1649

Leggi la voce ...

L'età di Carlo I
Ritratto di Carlo I Stuart, opera di Antoon van Dyck.

L'età di Carlo I è un periodo della storia inglese che coincide con il periodo di governo del sovrano, che regnò dal 1625 al 1649, anno della sua morte.

La Caroline era successe all'età di Giacomo I e precedette il Commonwealth e il Protettorato di Oliver Cromwell; sostenitore del diritto divino dei re, Carlo I si scontrò con le forze puritane del Parlamento inglese nella guerra civile inglese. Venne decapitato nel 1649.

Leggi la voce ...

La Restaurazione
Carlo II in un ritratto eseguito del 1653.

La restaurazione inglese è un periodo della storia inglese che iniziò con la restaurazione sul trono di Carlo II Stuart nel 1660 in seguito al periodo di Protettorato di Oliver Cromwell e che si concluse con il regno di Giacomo II Stuart (1685-1689).

Con la morte di Carlo I d'Inghilterra nel 1649 si concluse il periodo di conflitti interni all'Inghilterra ed iniziò il governo repubblicano del Commonwealth, che poi sfociò nel Protettorato ...

Leggi la voce ...

La Guerra Civile
L'Inghilterra nel periodo della guerra civile

La guerra civile inglese (conosciuta anche come rivoluzione inglese) fu una guerra civile svoltasi in Gran Bretagna tra il 1642 e il 1660. Essa rientra fra le cosiddette Guerre dei tre regni.

Nel 1628 Carlo I, per sostenere le spese necessarie all'appoggio militare francese contro gli ugonotti, convocò il Parlamento. I parlamentari però, invece di concedere sussidi al re, gli chiesero conto di tutte le illegalità commesse, chiedendogli di firmare la cosiddetta Petizione dei Diritti (Petition of Rights) ...

Leggi la voce ...

La Gloriosa Rivoluzione
Guglielmo d'Orange-Nassau.

La Gloriosa rivoluzione è la definizione che gli inglesi danno della svolta che si verificò nel 1688 ai vertici della monarchia inglese senza alcun tipo di coinvolgimento delle masse popolari, ma anche senza spargimento di sangue.

Sotto la concreta minaccia di un ritorno al cattolicesimo i Whigs presero in mano la situazione, appoggiati dai Tories, chiamando Guglielmo III d'Orange, Statolder d'Olanda...

Leggi la voce ...

Albero Genealogico
Re d'Inghilterra e Scozia
Maria I di Scozia (1542–1587)
= Francesco II di Francia (1544-1560) 
= Henry Stuart, Lord Darnley (1545–1567)
│
├── Giacomo I d'Inghilterra
    = Anna di Danimarca (1574–1619)
    │
    ├── Enrico Federico Stuart (1594–1612)
    │
    ├── Elisabetta (1596–1662)
    │   = Federico V Elettore Palatino (1596–1632)  
    │
    ├── Margherita (1598-1600)
    │
    ├── Carlo I d'Inghilterra (1600-1649)
    │   = Enrichetta Maria di Borbone-Francia (1609-1669) 
    │   │
    │   ├── Carlo Giacomo (1629)
    │   │
    │   ├── Carlo II d'Inghilterra (1630-1685)
    │   │   =  Caterina di Braganza (1638 - 1705) 
    │   │
    │   ├── Giacomo II d'Inghilterra (1633-1701)
    │   │   = Anna Hyde  (1637–1671)
    │   │   │ 
    │   │   ├── Carlo (1660-1661)
    │   │   │ 
    │   │   ├── Maria II d'Inghilterra (1662-1694)
    │   │   │   = Guglielmo III d'Inghilterra (1650-1702)
    │   │   │ 
    │   │   ├── Giacomo (1663-1667)
    │   │   │ 
    │   │   ├── Anna di Gran Bretagna (1665-1714)
    │   │   │   = Giorgio di Danimarca
    │   │   │   │ 
    │   │   │   ├── Maria (1685-1687)
    │   │   │   │ 
    │   │   │   ├── Anna Sofia (1686-1687)
    │   │   │   │ 
    │   │   │   ├── Guglielmo, duca di Gloucester (1689-1700)
    │   │   │   │ 
    │   │   │   ├── Maria (1690)
    │   │   │   │ 
    │   │   │   ├── Giorgio (1692)
    │   │   │   │ 
    │   │   │   ├── Carlo (1698)
    │   │   │ 
    │   │   ├── Carlo (1666-1667)
    │   │   │ 
    │   │   ├── Edgardo (1667-1669)
    │   │   │ 
    │   │   ├── Enrichetta (1669)
    │   │   │ 
    │   │   ├── Caterina (1671)
    │   │
    │   │   = Maria di Modena (1658-1718)
    │   │   │ 
    │   │   ├── Caterina (1675)
    │   │   │ 
    │   │   ├── Isabella (1676-1681)
    │   │   │ 
    │   │   ├── Carlo (1677)
    │   │   │ 
    │   │   ├── Elisabetta (1678)
    │   │   │ 
    │   │   ├── Carlotta (1682)
    │   │   │ 
    │   │   ├── Giacomo Francesco Edoardo Stuart (1688-1766)
    │   │   │   = Maria Clementina Sobieska (1702–1735)
    │   │   │   │ 
    │   │   │   ├── Carlo Edoardo Stuart (1720–1788)
    │   │   │   │   = Luisa di Stolberg-Gedern (1752–1824)
    │   │   │   │  
    │   │   │   ├── Enrico Benedetto Stuart (1725–1807)
    │   │   │ 
    │   │   ├── Luisa Maria Teresa Stuart (1692–1712) 
    │   │
    │   ├── Enrico (1639-1660)
    │   │
    │   ├── Maria Enrichetta Stuart (1631-1660)
    │   │   = Guglielmo II d'Orange (1626–1650)    
    │   │
    │   ├── Elisabetta (1635-1650)
    │   │
    │   ├── Anna (1637-1640)
    │   │
    │   ├── Caterina (1639)
    │   │
    │   ├── Enrichetta Anna Stuart (1644-1670)
    │       = Filippo I di Borbone-Orléans 1640-1701
    │
    ├── Roberto (1602)
    │
    ├── Maria (1605–1607)
    │
    ├── Sofia (1607)
          
= James Hepburn, IV conte di Bothwell (1534-1578) 

In vetrina
Sir Isaac Newton
Ritratto di Sir Godfrey Kneller, 1702, olio su tela

Sir Isaac Newton (Woolsthorpe-by-Colsterworth, 25 dicembre 1642Londra, 20 marzo 1727) è stato un filosofo, matematico, fisico e alchimista inglese. Citato anche come Isacco Newton, è considerato da molti una delle più grandi menti di tutti i tempi. Fu Presidente della Royal Society.

Universalmente noto soprattutto per il suo contributo alla meccanica classica, — è nota agli scolari di tutto il mondo la "storiella" di Newton e la mela, — Isaac Newton contribuì in maniera fondamentale a più di una branca del sapere. Pubblicò i “Philosophiae Naturalis Principia Mathematica” nel 1687, nella quale descrisse la legge di gravitazione universale e, attraverso le sue leggi del moto, creò i fondamenti per la meccanica classica. Newton inoltre condivise con Gottfried Wilhelm Leibniz la paternità dello sviluppo del calcolo differenziale.

Newton fu il primo a dimostrare che le leggi della natura governano il movimento della Terra e degli altri corpi celesti. Egli contribuì alla Rivoluzione scientifica e al progresso della teoria eliocentrica. A Newton si deve anche la sistematizzazione matematica delle leggi di Keplero sul movimento dei pianeti. Egli generalizzò queste leggi intuendo che le orbite (come quelle delle comete) potevano essere non solo ellittiche ma anche iperboliche e paraboliche.

Leggi la voce ...

Artisti
Ptture su tavola di Hilliard Ritratto col pellicano raffigurante la regina Elisabetta I, 1576.

Nicholas Hilliard (c. 1547Londra, 1619) è stato un miniaturista e orafo inglese, celebre per i suoi ritratti miniati dei membri della corte di Elisabetta I d'Inghilterra e di Giacomo I d'Inghilterra. Per la maggior parte delle sue opere si servì di piccoli ritratti ovali, ma sono celebri due sue pitture su tavola con il ritratto di Elisabetta..

Nonostante fosse molto celebrato come artista e potesse usufruire di enormi guadagni, visse in perenne stato di indebitamento e dissesto economico a causa della sua passione per il gioco d'azzardo e le scommesse. Tecnicamente seguì la tradizione ritrattistica europea, ma i suoi ritratti mostrano una vividezza e un fascino che lo fanno ancora indicare come la figura artistica centrale del periodo elisabettiano, l'unico artista dell'epoca nei cui lavori vive e si riflette il microcosmo delle prime opere di Shakespeare

Leggi la voce ...

Generali
Ritratto del principe Rupert del Reno, opera di Peter Lely.

Rupert Wittelsbach, noto come Rupert del Palatinato o Rupert del Reno (Praga, 17 dicembre 1619Westminster, 29 novembre 1683), è stato un generale e ammiraglio tedesco.

Rupert Wittelsbach, conte Palatino del Reno, duca di Baviera (in tedesco: Ruprecht Pfalzgraf bei Rhein, Herzog von Bayern), è stato un militare ed un artista dilettante in maniera nera. Era il più giovane figlio dell'elettore palatino Federico V e di Elisabetta Stuart, nonché nipote prediletto di Carlo I, re d'Inghilterra.

Leggi la voce...

Le Battaglie
La battaglia del Boyne, di Benjamin West

La battaglia del Boyne (1 luglio 1690) fu lo scontro decisivo della guerra guglielmita d'Irlanda. Giacomo II Stuart era sbarcato nel marzo dell'anno precedente nella cattolica Irlanda nel tentativo di farne la base di partenza per la riconquista del regno d'Inghilterra. Sostenuto da una forza di spedizione francese al comando del conte di Lauzun e dei suoi sostenitori (detti giacobiti) raccolse attorno a se un numerosissimo esercito mal attrezzato e inesperto.

Leggi la voce...

Letterati
Thomas Hobbes in un ritratto di John Michael Wright (National Portrait Gallery, Londra)

Thomas Hobbes (Malmesbury, 5 aprile 1588Hardwick Hall, 4 dicembre 1679) è stato un filosofo e matematico britannico, autore del famoso volume di filosofia politica intitolato Leviatano (1651).

Benché Hobbes sia oggi ricordato soprattutto per la sua opera sulla filosofia politica, contribuì a diversi campi del sapere, tra i quali storia, geometria, etica, filosofia generale e ciò che ora verrebbe chiamato scienze politiche. Inoltre, la descrizione di Hobbes della natura umana come cooperazione basata sull'interesse personale si è dimostrata essere una teoria durevole nel campo dell'antropologia filosofica.

Leggi la voce...

Scienziati
Il microscopio di Robert Hooke

Robert Hooke (Freshwater, Isola di Wight, 18 luglio 1635Londra, 3 marzo 1703) è stato un fisico, biologo, geologo e architetto inglese. Fu uno dei più grandi scienziati del Seicento e una delle figure chiave della rivoluzione scientifica.

Robert Hooke nacque nella cittadina di Freshwater, nell'Isola di Wight, da una famiglia di medie condizioni (il padre, John, era curato della locale parrocchia). Sin da bambino mostrò un'eccezionale attitudine per la pittura e la meccanica, ma la salute malferma gli impediva spesso di dedicarsi allo studio. Nel 1648, dopo la morte del padre, si trasferì a Londra, dove trascorse prima un anno come apprendista del pittore Peter Lely e poi frequentò la Westminster School.

Leggi la voce ...

Queen's House

La Queen's House a Greenwich, è una residenza reale inglese, i cui lavori si svolsero fra il 1614 ed il 1617 su progetto e per la direzione dei lavori dell'architetto Inigo Jones, all'inizio della sua carriera architettonica, per la regina Anna di Danimarca, consorte di Giacomo I d'Inghilterra. Il sito venne ristrutturato dallo stesso Jones, intorno al 1635, su commissione della regina Enrichetta Maria, consorte di Carlo I.


Leggi la voce...

Portali
Si prega di inserire nelle voci create il template che rimanda al Portale "Inghilterra degli Stuart" con la sintassi {{Portale|Inghilterra degli Stuart}}