Banlieue

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Una banlieue di Clichy-sous-Bois

Banlieue (in italiano: "periferia", "sobborghi") è un termine francese che indica l'area periferica dei grandi agglomerati urbani.

Filmografia sulla banlieue[modifica | modifica wikitesto]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Con questo termine si intende fare riferimento ai comuni che si trovano nelle adiacenze di una metropoli, caratterizzati da forti legami socio-economici con il centro di riferimento. Nella banlieue vi sono zone ricche e agiate e zone povere, con una bassa qualità della vita ed un'economia depressa. Nel caso della regione parigina appartengono al primo gruppo comuni come Versailles, Le Vésinet e Neuilly-sur-Seine mentre al secondo cittadine come Clichy-sous-Bois, Aulnay-sous-Bois e Sevran. Lo sviluppo delle banlieue, essendo legato a quello delle città e dei loro mezzi di comunicazione, dà luogo a consistenti movimenti pendolari quotidiani per motivi di studio o lavoro. L'etimologia del termine è oggetto di un dibattito da cui si possono estrarre due ipotesi principali. La prima è quella secondo cui il suo significato letterale indicava l'area che circonda la città e che era sottomessa alla sua giurisdizione (ban: "potere di amministrare", lieue: "luogo"). La seconda invece fa riferimento al senso di esclusione che la periferia evoca rispetto al centro cittadino e fa quindi risalire l'origine del termine "alla messa al bando" (lontano dalla città) degli individui più poveri e ritenuti più pericolosi.

Per cui dall'inizio degli anni settanta il termine è anche stato utilizzato come eufemismo per descrivere i grandi progetti residenziali a basso costo per gli immigrati stranieri.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE7505516-8