Balfour Beatty

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Balfour Beatty Rail
Logo
StatoRegno Unito Regno Unito
Forma societariaSocietà per azioni
ISINGB0000961622
Fondazione1872
Fondata daGeorge Balfour e Andrew Beatty
Sede principaleLondra
Persone chiaveIan Tyler (Presidente)
Settoreingegneria, costruzioni
ProdottiImpianti per vie di comunicazione
Fatturato128 milioni di (2005)
Slogan«Building the future»
Sito web

Balfour Beatty Rail S.p.A. è un'azienda operante nel campo dell'ingegneria e delle costruzioni ed è specializzata nella progettazione, gestione, installazione e messa in servizio di sistemi per l'elettrificazione ferroviaria, a livello nazionale ed internazionale. La società ha iniziato ad operare in Italia nel 1926, anno di fondazione della SAE (Società Anonima Elettrificazione)[1], realizzando l'elettrificazione della linea Bolzano - Brennero. La società italiana è attualmente composta da un organico di circa 300 persone; le filiali contano all'incirca 700 dipendenti totali.

La holding, facente capo a Londra, è stata fondata nell'omonima città nel 1872 da George Balfour e Andrew Beatty entrambi ingegneri londinesi. In oltre 100 anni di attività, la Balfour Beatty Rail ha elettrificato oltre 40.000 km di linee ferroviarie in Italia e all'estero. Ha contribuito e contribuisce tuttora all'ammodernamento di impianti ferroviari e alla costruzione di sistemi ad alta velocità, per il trasporto urbano e metropolitano. La sede italiana ha cambiato più volte ragione sociale: dapprima ABB, poi ABB SAE e ancora ABB SAE SADELMI.

Balfour Beatty Rail S.p.A. ha registrato, nel 2005, un fatturato di 128 milioni di Euro.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Storia della SAE, su saepowerlines.com.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0001 1033 6710