Azzam (yacht)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Azzam
1343 Azzam.jpg
L'Azzam nei cantieri Lürssen nell'aprile 2013
Descrizione generale
Tipo yacht di lusso
Costruttori Lürssen Yachts
Entrata in servizio 5 aprile 2013
Caratteristiche generali
Lunghezza 180 m
Propulsione misto diesel e turbogas:
  • 2+2 motori per complessivi 94000CV
Velocità 31,5 nodi nodi

[senza fonte]

voci di navi presenti su Wikipedia

Azzam (tradotto: determinazione) è un panfilo privato di proprietà del sovrano e politico emiratino Khalifa bin Zayed Al Nahyan.

Realizzato in 3 anni dai cantieri tedeschi Lürssen Yacht, lo yacht è il risultato di 1 anno di progettazione e collaborazione tra lo studio milanese Nauta Design (Exterior Design), il francese Christophe Leoni (Interior Design) e il britannico Burgess (Technical Project).

Varato il 5 aprile 2013, misura 180 metri di lunghezza e, alla data del varo, è il panfilo più lungo del mondo, immediatamente seguito da Eclipse del magnate russo Roman Abramovič che misura 163,5 metri.

Alimentato da una combinazione di due turbine a gas e due motori diesel che erogano una potenza complessiva di 70 MW (94.000 cv) e da un serbatoio di combustibile da 1 milione di litri, è in grado di sviluppare una velocità massima di 31,5 nodi che fa di Azzam il più veloce della categoria.

Lo yacht dispone di un salone principale con una lunghezza di 29 m ed una larghezza di 18 m, completamente sgombro e libero da pilastri.

Si stima che il costo di realizzazione sia stato di 605 milioni di dollari, equivalenti a circa 500 milioni d euro.[1]

Riferimenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ LO YACHT PIÙ GRANDE AL MONDO? E’ UN PROGETTO ITALIANO, su tuttobarche.it. URL consultato il 26 marzo 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]