Khalifa bin Zayed Al Nahyan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Khalīfa bin Zāyed Āl Nahyān
Sheikh Khalifa.jpg
Presidente degli Emirati Arabi Uniti
Stemma
In carica 3 novembre 2004 –
13 maggio 2022
Predecessore Maktum bin Rashid Al Maktum (ad interim)
Successore Mohammed bin Rashid Al Maktum (ad interim)
Emiro di Abu Dhabi
In carica 2 novembre 2004 –
13 maggio 2022
Predecessore Zayed bin Sultan
Successore Mohammed bin Zayed Al Nahyan
Nome completo Khalifa bin Zayed bin Sultan Al Nahyan
Altri titoli Sceicco
Nascita al-ʿAyn, 25 gennaio 1948
Morte Abu Dhabi, 13 maggio 2022 (74 anni)
Sepoltura Cimitero di al Bateen, Abu Dhabi, 14 maggio 2022
Casa reale Al Nahyan
Padre Zayed bin Sultan Al Nahyan
Madre Hassa bint Mohammed Al Nahyan
Consorte Shamsa bint Suhail Al Mazrouei
Figli Mohammed, Sultan
Religione Islam

Khalīfa bin Zāyed Āl Nahyān (in arabo: خليفة بن زايد بن سلطان آل نهيان‎; al-ʿAyn, 25 gennaio 1948Abu Dhabi, 13 maggio 2022), è stato il presidente degli Emirati Arabi Uniti dal 3 novembre 2004 ed emiro di Abu Dhabi dal 2 novembre 2004 al 13 maggio 2022.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il principe Shaykh Khalīfa bin Zāyed Āl Nahyān è stato il Presidente degli Emirati Arabi Uniti dal 3 novembre 2004 al 13 maggio 2022, nonché emiro dell'emirato di Abu Dhabi e governante della città stessa, figlio primogenito dello scomparso Zāyed bin Sulṭān Āl Nahyān, fratello di Mansur bin Zayd Al Nahyan e cugino di fatto di Tamim bin Hamad al-Thani, emiro del Qatar e proprietario del PSG.[1]
Secondo la rivista statunitense Forbes è stato uno degli uomini più ricchi del mondo, con un patrimonio stimato di circa 21 miliardi di dollari.

Nel 2013 entrò in servizio il suo panfilo denominato Azzam, lo yacht più grande del momento, con una lunghezza di 180 metri ed un costo di realizzazione stimato in 500 milioni di euro.

È morto ad Abu Dhabi il 13 maggio 2022 all'età di 74 anni dopo una lunga malattia[2] ed è stato poi sepolto il giorno successivo nel cimitero di al Bateen.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Khalifa era il primogenito di Zayed bin Sultan Al Nahyan e Hassa bint Mohammed bin Khalifa Al Nahyan.[3]

Era sposato con Shamsa bint Suhail Al Mazrouei.[4] Otto i figli: Sultan, Mohammed, Shamma, Salama, Osha, Sheikha, Lateefa, e Mouza.[5][6][7]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze degli Emirati Arabi Uniti[modifica | modifica wikitesto]

Gran Maestro dell'Ordine della Federazione - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine della Federazione
Gran Maestro dell'Ordine dell'Indipendenza - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine dell'Indipendenza
Gran Maestro dell'Ordine di Zayed - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine di Zayed

Onorificenze di Abu Dhabi[modifica | modifica wikitesto]

Gran Maestro dell'Ordine di Al Nahyan - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine di Al Nahyan

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di Isabella la Cattolica (Regno di Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di Isabella la Cattolica (Regno di Spagna)
— 4 dicembre 1981[8]
Ordine di Saparmyrat Türkmenbaşy il Grande (Turkmenistan) - nastrino per uniforme ordinaria Ordine di Saparmyrat Türkmenbaşy il Grande (Turkmenistan)
— 27 febbraio 2008[9]
Collare dell'Ordine al Merito Civile (Regno di Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Collare dell'Ordine al Merito Civile (Regno di Spagna)
— 23 maggio 2008[10]
Ordine dell'Aquila d'Oro (Kazakistan) - nastrino per uniforme ordinaria Ordine dell'Aquila d'Oro (Kazakistan)
— 20 febbraio 2009
Cavaliere di Gran Croce Onorario dell'Ordine del Bagno (Regno Unito) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce Onorario dell'Ordine del Bagno (Regno Unito)
— 25 novembre 2010[11]
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Leone dei Paesi Bassi - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Leone dei Paesi Bassi
— 8 gennaio 2012[12]
Cavaliere dell'Ordine di Mugunghwa (Corea del Sud) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine di Mugunghwa (Corea del Sud)
— 21 novembre 2012[13]
Gran Collare dell'Ordine nazionale della Croce del Sud (Brasile) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Collare dell'Ordine nazionale della Croce del Sud (Brasile)
— 12 novembre 2021[14]

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Sceicco Zayed bin Khalifa Al Nahayan Sceicco Khalifa bin Shakbut Al Nahayan *  
 
 
Sceicco Sultan bin Zayed Al Nahayan  
 
 
 
Sceicco Zayed bin Sultan Al Nahyan  
Sceicco Bhuti bin Suhail Al Maktum Sceicco Suhail bin Maktum Al Maktum  
 
 
Sceicca Salma bint Bhuti Al Maktum  
 
 
 
Sceicco Khalifa bin Zayed Al Nahyan  
Sceicco Khalifa bin Shakbut Al Nahayan * Sceicco Shakbut bin Dhiyab Al Nahayan  
 
 
Sceicco Mohammed bin Khalifa Al Nahayan  
 
 
 
Sceicca Hassa bint Mohammed Al Nahyan  
 
 
 
 
 
 
 
 

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sceicchi parenti, così il Psg può rubare Tevez al Milan, su lastampa.it. URL consultato il 27 luglio 2015 (archiviato dall'url originale l'8 marzo 2016).
  2. ^ È morto il presidente degli Emirati, sceicco Khalifa, su ansa.it, 13 maggio 2022.
  3. ^ (EN) UAE: Death of Sheikha Hassa Bint Mohammed marks end of MBK era, su crossborderinformation.com. URL consultato il 12 settembre 2021.
  4. ^ (EN) Khalifa Bin Zayed Al Nahyan Family, su celebfamily.com. URL consultato il 12 settembre 2021.
  5. ^ (EN) Home, su Sheikha Shamma bint Sultan bin Khalifa Al Nahyan. URL consultato il 12 settembre 2021-09-12.
  6. ^ (EN) H. H. Sheikh Sultan Bin Khalifa Al Nahyan Humanitarian & Science Foundation, su sbkf.ae. URL consultato il 12 settembre 2021.
  7. ^ (EN) United Arab Emirates, su royalreporter.com. URL consultato il 12 settembre 2021.
  8. ^ Bollettino Ufficiale di Stato
  9. ^ (RU) Шейх Халифа бин Зайед Аль-Нахайян награжден высшим орденом Туркменистана, su turkmenistan.ru, 28 febbraio 2008. URL consultato il 21 febbraio 2022.
  10. ^ Bollettino Ufficiale di Stato
  11. ^ Alice Johnson Khalifa, Queen Elizabeth II exchange orders. Gulf News. 26 November 2010 Retrieved 5 September 2013.
  12. ^ (EN) Khalifa welcomes HM Queen Beatrix of Netherlands, in Khaleej Times, 8 gennaio 2012. URL consultato il 28 maggio 2021.
  13. ^ (EN) Korean leader hails UAE achievements, in Khaleej Times, 22 novembre 2012. URL consultato il 28 maggio 2021.
  14. ^ (PT) Bolsonaro condecora líderes do Oriente Médio antes de viagem à região, su noticias.uol.com.br, 12 novembre 2021. URL consultato il 24 febbraio 2022.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Presidente degli Emirati Arabi Uniti Successore Flag of the President of the United Arab Emirates.svg
Zayed bin Sultan 3 novembre 2004 - 13 maggio 2022 Mohammed bin Zayed
Predecessore Emiro di Abu Dhabi Successore Flag of Abu Dhabi.svg
Zayed bin Sultan 3 novembre 2004 - 13 maggio 2022 Mohammed bin Zayed
Controllo di autoritàVIAF (EN38145067041766631267 · ISNI (EN0000 0000 3260 9030 · LCCN (ENn89109788 · GND (DE1080162976 · WorldCat Identities (ENviaf-38145067041766631267