Arcidiocesi di Parakou

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arcidiocesi di Parakou
Archidioecesis Parakuensis
Chiesa latina
Mappa della diocesi
Diocesi suffraganee
Djougou, Kandi, Natitingou, N'Dali
Arcivescovo metropolita Pascal N'Koué
Arcivescovi emeriti Fidèle Agbatchi
Sacerdoti 68 di cui 46 secolari e 22 regolari
2.970 battezzati per sacerdote
Religiosi 72 uomini, 121 donne
Abitanti 438.000
Battezzati 202.000 (46,1% del totale)
Superficie 9.259 km² in Benin
Parrocchie 17
Erezione 13 maggio 1948
Rito romano
Indirizzo B.P. 75, Parakou, Benin
Sito web www.diocese-parakou.org
Dati dall'Annuario pontificio 2014 * *
Chiesa cattolica in Benin

L'arcidiocesi di Parakou (in latino: Archidioecesis Parakuensis) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica. Nel 2013 contava 202.000 battezzati su 438.000 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo Pascal N'Koué.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

L'arcidiocesi comprende i comuni di Parakou e Tchaourou del dipartimento di Borgou in Benin.

Sede arcivescovile è la città di Parakou, dove si trova la cattedrale dei Santi Pietro e Paolo.

Il territorio è suddiviso in 17 parrocchie.

Provinciaecclesiastica[modifica | modifica wikitesto]

La provincia ecclesiastica di Parakou, istituita nel 1997, comprende le seguenti diocesi:

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prefettura apostolica di Parakou è stata eretta il 13 maggio 1948 con la bolla Evangelizationis operi di papa Pio XII, ricavandone il territorio dalla prefettura apostolica di Niamey (oggi arcidiocesi di Niamey).

Il 10 febbraio 1964 ha ceduto una porzione del suo territorio, a vantaggio dell'erezione della diocesi di Natitingou e nel contempo è stata elevata a diocesi con la bolla Africa terra di papa Paolo VI.

Il 19 dicembre 1994 ha ceduto un'altra porzione di territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Kandi.

Il 16 ottobre 1997 la diocesi è stata elevata ad arcidiocesi metropolitana con la bolla Successoris Petri di papa Giovanni Paolo II.

Il 22 dicembre 1999 ha ceduto ancora una porzione di territorio a favore dell'erezione della diocesi di N'Dali.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • François Faroud, S.M.A. † (21 maggio 1948 - 1956 dimesso)
  • Robert Chopard-Lallier, S.M.A. † (4 gennaio 1957 - 1962 deceduto)
  • André van den Bronk, S.M.A. † (13 febbraio 1962 - 29 settembre 1975 dimesso)
  • Nestor Assogba (10 aprile 1976 - 29 ottobre 1999 nominato arcivescovo di Cotonou)
  • Fidèle Agbatchi (14 aprile 2000 - 3 novembre 2010 dimesso)
  • Pascal N'Koué, dal 14 giugno 2011

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2013 su una popolazione di 438.000 persone contava 202.000 battezzati, corrispondenti al 46,1% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 3.859 451.060 0,9 17 17 227 14 10
1970 10.454 317.000 3,3 20 1 19 522 21 30
1980 18.840 483.000 3,9 20 6 14 942 18 24 16
1990 42.686 621.630 6,9 45 17 28 948 35 85 17
1999 62.577 637.225 9,8 47 21 26 1.331 50 116 15
2000 59.233 227.490 26,0 31 17 14 1.910 30 85 8
2001 62.207 308.526 20,2 36 19 17 1.727 42 63 8
2004 68.477 334.288 20,5 40 20 20 1.711 42 117 7
2010 184.000 398.000 46,2 48 34 14 3.833 37 66 14
2013 202.000 438.000 46,1 68 46 22 2.970 72 121 17

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi