Antonio Gandini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Antonio Gandini (Modena, 20 agosto 1786Formigine, 10 settembre 1842) è stato un musicista e compositore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Libretto dell'opera Ruggiero (1820)

Nato a Modena nel 1786, dopo aver studiato musica sin dai suoi primi anni, non ancora ventenne, entrò a far parte dell'Accademia dei Filarmonici della città natale.[1] Evitato il servizio militare per le sue condizioni di salute,[1] Antonio Gandini proseguì la sua preparazione presso il Liceo musicale di Bologna, ove ebbe per insegnante il francescano Stanislao Mattei, diplomandosi maestro compositore.[1]

Tornato a Modena nel 1813, Francesco IV d'Austria-Este, a cui aveva dedicato la cantata La caduta dei giganti, lo nominò maestro di cappella.[1] Nel 1816 fu nominato socio ordinario della Accademia dei Filarmonici e dal 1832 fece parte della direzione del Teatro Ducale cittadino.[1]

Tra le sue composizioni oltre ad alcune cantate composte per celebrare gli avvenimenti di corte (la nascita della principessa Maria Teresa nel 1817, la visita dell'imperatore Francesco I d'Austria e della consorte Carolina Augusta nel 1825 e quella di Francesco I re delle Due Sicilie e della moglie Maria Isabella nel 1829) si possono citare alcune opere che furono eseguite nel Teatro Ducale[1]: Erminia (1818) librettista Lodovico Antonio Vincenzi[2], Ruggiero, ossia l'eroica gratitudine (1820) da una poesia di Pietro Metastasio[2], Antigono (1824) da una poesia di Pietro Metastasio[2] e Il disertore (1826) librettista Pietro Cimbardi[2].

Gandini si interessò anche ad opere filantropiche: fondò una società di mutuo soccorso per musicisti anziani e una scuola di canto per i giovani dell'orfanatrofio di san Filippo Neri.[1]

Dalla moglie, Benedetta Fontana, dama della duchessa Maria Beatrice, ebbe un figlio, Alessandro, nato nel 1807, anch'egli musicista.[1]

Morì a cinquantasei anni, nel 1842, nella sua villa di Formigine, nei pressi di Modena.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i Fonte: Dizionario Biografico degli Italiani, riferimenti e link in Bibliografia.
  2. ^ a b c d Fonte: Opac SBN. Catalogo del Servizio bibliotecario nazionale.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Daniela Giordana, «GANDINI» in Dizionario Biografico degli Italiani, Volume 52, Roma, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 1999.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN88855539 · BAV: ADV10148789