Antoine Marcourt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Antoine Marcourt (Piccardia, 1485 circa – Saint-Julien-en-Genevois, 1561) è stato un religioso francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Studiò alla Sorbona di Parigi, aderendo alle idee riformate. Trasferitosi a Neuchâtel, in Svizzera, vi divenne il primo pastore nel 1531, continuando la sua polemica contro il cattolicesimo attraverso lo scritto Le livre des marchans, del 1533, e facendo stampare e diffondere nel 1534 in Francia i famosi Placards (Manifesti) contro la messa, che provocarono la reazione anti-protestante di Francesco I, che costrinse all'esilio molti riformati francesi, tra i quali Calvino.

Chiamato a esercitare l'ufficio di pastore a Ginevra nel 1538, venne a contrasto con i magistrati della città, lasciando l'incarico nel 1540 e trasferendosi definitivamente a Saint-Julien-en-Genevois.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • G. Berthoud, Antoine Marcourt, réformateur et pamphlétaire, Genève 1973

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN103253657 · ISNI (EN0000 0001 1880 5681 · CERL cnp01105568 · LCCN (ENnr93007044 · GND (DE119753146 · BNF (FRcb121420823 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-nr93007044