Ansellia africana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Orchidea leopardo
Ansellia gigantea nilotica.jpg
Dettaglio del fiore
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Ordine Orchidales
Famiglia Orchidaceae
Sottofamiglia Epidendroideae
Tribù Cymbidieae
Sottotribù Cymbidiinae
Genere Ansellia
Lindl.
Specie A. africana
Classificazione APG
Ordine Asparagales
Famiglia Orchidaceae
Nomenclatura binomiale
Ansellia africana
Lindl., 1844
Sinonimi

Ansellia gigantea
Rchb.f, 1847
Ansellia confusa
N.E.Brown, 1886
Ansellia congoensis
Rodigas, 1886
Ansellia humilis
Bulliard, 1891
Ansellia nilotica
(Baker) N.E.Brown, 1886

Ansellia africana Lindl., 1844, conosciuta anche con il nome comune di orchidea leopardo, è una pianta epifita della famiglia delle Orchidaceae. È l'unica specie del genere Ansellia.[1]

Il nome del genere è un omaggio John Ansell, botanico inglese che ritrovò il primo esemplare nel 1841 sull'isola di Fernando Pó.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Ansellia africana.jpg

È una orchidea epifita dotata di un fitto apparato radicale, che oltre ad ancorare la pianta ai rami degli alberi, forma una sorta di cestello che trattiene l'acqua e i detriti organici di cui la pianta si nutre.[2][3]
È dotata di pseudobulbi cilindrici di colore giallo, che portano da 6 a 7 foglie ligulato-lanceolate, plicate.
Fiorisce in tarda primavera e in estate con infiorescenze ascellari lunghe sino ad 85 cm, che raggruppano sino ad un centinaio di fiori di colore giallo-verdognolo, con macchie brune più o meno accentuate, delicatamente profumati.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questa orchidea ha un ampio areale che copre buona parte dell'Africa subsahariana e dell'Africa australe (Ghana, Guinea-Bissau, Costa d'Avorio, Liberia, Nigeria, Burundi, Repubblica Centrafricana, Camerun, Repubblica del Congo, Repubblica Democratica del Congo, Guinea Equatoriale, Gabon, Ruanda, Sudan, Uganda, Kenya, Tanzania, Angola, Malawi, Mozambico, Zambia, Zimbabwe, Botswana, Namibia, Sudafrica e Swaziland).[1]

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Il genere monospecifico Ansellia appartiene alla sottofamiglia Epidendroideae (tribù Cymbidieae, sottotribù Cymbidiinae)[4]

Il numero cromosomico di Ansellia africana è 2n=42[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Ansellia africana, su World Checklist of Orchidaceae, Board of Trustees of the Royal Botanic Gardens, Kew. URL consultato il 16 novembre 2010.
  2. ^ Ansellia africana, su PlantZAfrica.com. URL consultato il 16 dicembre 2014.
  3. ^ Ansellia africana, su Internet Orchid Species Photo Encyclopedia. URL consultato il 16 dicembre 2014.
  4. ^ Genera Orchidacearum, pp.52-53
  5. ^ Genera Orchidacearum, p.52

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica