Angus Ogilvy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Angus James Bruce Ogilvy

Sir Angus James Bruce Ogilvy (Londra, 14 settembre 1928Londra, 26 dicembre 2004) è stato un nobile scozzese, meglio conosciuto come il marito della principessa Alessandra di Kent, una cugina di primo grado della regina Elisabetta II[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era il secondogenito di David Ogilvy, XII conte di Airlie, e di sua moglie, Lady Alexandra Coke, figlia di Thomas Coke, III conte di Leicester. Molti dei suoi parenti avevano stretti legami con la famiglia reale britannica. Sua nonna, Mabell Gore, era una cara amica e Lady-in-Waiting della regina Mary. Suo padre era un Lord-in-Waiting di re Giorgio V e Lord Chamberlain della regina Elisabetta (in seguito la regina madre).

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Frequentò la Heatherdown School e poi Eton College. Tra il 1946 e il 1948 prestò servizio nelle Scots Guards. Nel 1947 frequentò il Trinity College, Oxford, laureandosi nel 1950 con una laurea in filosofia, politica, ed economia.

Dopo l'università, Ogilvy lavorò presso la Drayton company, poi lavorare con il magnate Tiny Rowland nella supervisione di Drayton, London e Rhodesia Mining e Land Company (Lonrho). Il Primo Ministro, Edward Heath, criticò la società e la descrisse nella Camera dei Comuni come "una faccia sgradevole e inaccettabile del capitalismo" in un caso giudiziario del 1973. La sua carriera si concluse nel 1976 dopo essere stato criticato dal Dipartimento del Commercio in relazione alle attività della società[2].

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Sposò, il 24 aprile 1963 nell'Abbazia di Westminster, la principessa Alexandra di Kent, figlia di Giorgio, duca di Kent e di Marina di Grecia. Alla cerimonia hanno partecipato tutti i membri della famiglia reale ed è stato trasmesso in tutto il mondo in televisione, visto da circa 200 milioni di persone.

La regina aveva offerto a Ogilvy il titolo di conte in occasione del matrimonio, ma egli rifiutò. Egli rifiutò anche un appartamento in uno dei Palazzi Reali. Invece prese in affitto Thatched House Lodge a Richmond per lui e la moglie e dove la principessa vive ancora oggi. Tuttavia Alexandra mantenne un appartamento a St. James's Palace. Ebbero due figli:

Dopo che la sua carriera terminò disastrosamente, Ogilvy aiutò la moglie dei suoi doveri reali. A volte l'accompagnava nelle sue visite reali all'estero. Nel 1997 fu nominato Consigliere Privato.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Ogilvy è stato presidente della Imperial Cancer Research Fund e presidente di Youth Club UK, la più grande organizzazione giovanile in Gran Bretagna. È stato anche membro della Royal Company of Archers, guardia del corpo del sovrano in Scozia, in cui suo padre ha servito come uno dei quattro luogotenenti.

Negli anni successivi iniziò a soffrire di un cancro alla gola e quindi era troppo malato per partecipare ai numerosi grandi eventi reali. La sua ultima apparizione pubblica con la moglie è stata nel 2003 quando ha accompagnato la principessa Alexandra in Thailandia per una visita ufficiale.

Ogilvy morì a Kingston upon Thames, Londra[4], il 26 dicembre 2004. Il suo funerale ha avuto luogo presso St. George's Chapel, al Castello di Windsor, il 5 gennaio 2005. Fu sepolto al Royal Burial Ground.

Titoli[modifica | modifica wikitesto]

Titoli e stili[modifica | modifica wikitesto]

  • 14 settembre 1928-31 dicembre 1988: The Honourable Angus Ogilvy
  • 31 dicembre 1988-26 dicembre 2004: The Honurable & Sir Angus Ogilvy

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze britanniche[modifica | modifica wikitesto]

Commendatore dell'Ordine reale vittoriano - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine reale vittoriano

Antenati[modifica | modifica wikitesto]

Angus Ogilvy Padre:
David Ogilvy, XII conte di Airlie
Nonno paterno:
David Ogilvy, XI conte di Airlie
Bisnonno paterno:
David Ogilvy, X conte di Airlie
Trisnonno paterno:
David Ogilvy, IX conte di Airlie
Trisnonna paterna:
Clementina Drummond
Bisnonna paterna:
Henrietta Blanche Stanley
Trisnonno paterno:
Edward Stanley, II barone Stanley
Trisnonna paterna:
Henrietta Maria Dillon
Nonna paterna:
Mabell Gore
Bisnonno paterno:
Arthur Gore, V conte di Arran
Trisnonno paterno:
Philip Gore, IV conte di Arran
Trisnonna paterna:
Elizabeth Marianne Napier
Bisnonna paterna:
Edith Jocelyn
Trisnonno paterno:
Robert Jocelyn, visconte Jocelyn
Trisnonna paterna:
Frances Cowper
Madre:
Lady Alexandra Coke
Nonno materno:
Thomas Coke, III conte di Leicester
Bisnonno materno:
Thomas Coke, II conte di Leicester
Trisnonno materno:
Thomas Coke, I conte di Leicester
Trisnonna materna:
Lady Anne Amelia Keppel
Bisnonna materna:
Juliana Whitbread
Trisnonno materno:
Samuel Whitbread
Trisnonna materna:
Julia Trevor
Nonna materna:
Alice Emily White
Bisnonno materno:
Luke White, II barone Annaly
Trisnonno materno:
Henry White, I barone Annaly
Trisnonna materna:
Ellen Dempster
Bisnonna materna:
Emily Stuart
Trisnonno materno:
James Stuart
Trisnonna materna:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Wolfgang Saxon, Angus Ogilvy, 76, Banker With Ties to British Royalty, Dies, New York Times, 28 dicembre 2004. URL consultato l'11 marzo 2008.
  2. ^ Andrew Goodrick-Clarke, Mr Ogilvy to resign directorships after Lonrho report criticizes him, in The Times, 7 luglio 1976.
  3. ^ Royal baby for leap year day, BBC, 29 febbraio 1964. URL consultato l'8 marzo 2008.
  4. ^ Deaths England and Wales 1984-2006

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN171094705 · ISNI (EN0000 0001 2004 5052 · LCCN (ENnb2016001300 · GND (DE101157263X · WorldCat Identities (ENlccn-nb2016001300