Andy Weir

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Andy Weir

Andy Weir (Davis, 16 giugno 1972) è uno scrittore statunitense, conosciuto principalmente per il suo romanzo d'esordio L'uomo di Marte (The Martian), bestseller mondiale.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Weir è nato e cresciuto in California. Poiché suo padre è un fisico, Weir è cresciuto leggendo i classici della letteratura fantascientifica, come le opere di Arthur C. Clarke e Isaac Asimov[1]. All'età di 15 anni cominciò a lavorare come programmatore di computer per la Sandia National Laboratories[2]. Studiò Informatica alla UC di San Diego, sebbene non si diplomò mai. Ha lavorato come programmatore per molte aziende di software, inclusa la AOL e la Blizzard, dove lavorò al videogioco fantasy Warcraft 2[1][3].

Weir non è sposato e vive presso Mountain View, in California. Soffre di una profonda paura per il volo e non è mai salito su un aereo fino al 2007[4]. Weir è agnostico. Si considera un liberale sociale e un conservatore fiscale, ma ha sempre cercato di mantenere le sue opinioni politiche fuori dalle sue opere[5].

Scrittura[modifica | modifica wikitesto]

Weir cominciò a scrivere a 20 anni, pubblicando alcuni suoi lavori sul suo sito web per diversi anni. La sua primo opera significativa fu The Egg, L'Uovo, un racconto che venne adattato in una serie di video su Youtube e in una recita a un atto[1][6].

Weir è conosciuto principalmente per il suo primo romanzo, L'uomo di Marte. Weir scrisse il libro per essere il più scientificamente accurato possibile e la sua stesura richiese lunghe ricerche sulla meccanica orbitale, sulle condizioni su Marte, sulla storia del rapporto uomo-spazio e sulla botanica[3]. Pubblicato originariamente come una serie a puntate gratuita sul suo sito web, alcuni lettori richiesero che il romanzo venisse reso disponibile su Kindle. Venduto la prima volta per 99 centesimi, il romanzo scalò rapidamente le classifiche di Kindle. Weir venne allora avvicinato da un agente letterario e vendette i diritti del libro alla Crown Publishing Group. La versione cartacea del libro raggiunse la 12ª posizione nelle classifiche del New York Times. Dal libro è stato tratto il film Sopravvissuto - The Martian[3], diretto da Ridley Scott, con Matt Damon nella parte del protagonista.

In autunno 2017 uscirà un nuovo romanzo dal titolo Artemis, sarà ambientato sempre nello Spazio, ma un po’ più vicino alla Terra. Si tratterà infatti di un thriller ambientato sulla Luna. Protagonista è Jasmise Bashara, una ventenne spiantata che vive in una piccola cittadina isolata da tutto e tutti, anche perché si tratta della prima e unica città lunare. Anche in questo caso Weir fonderà invenzione narrativa e accuratezza scientifica in un intreccio che si focalizzerà su una cospirazione molto più grande della protagonista coinvolta. Il libro uscirà il 14 novembre 2017 negli Stati Uniti e Canada, mentre i diritti cinematografici sono già stati acquisiti dalla 20th Century Fox.[7][8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Andy Weir's self-published 'The Martian' travels through space to best-sellerdom, su mercurynews.com. URL consultato il 22 giugno 2015.
  2. ^ The Martian - Skepticality, su skepticality.com. URL consultato il 22 giugno 2015.
  3. ^ a b c Alexandra Alter, A Survival Guide to Mars, in Wall Street Journal, 2014-02-14T05:05:00.000Z. URL consultato il 22 giugno 2015.
  4. ^ Andy Weir on his strange journey from self-publishing to Hollywood, su ew.com. URL consultato il 22 giugno 2015.
  5. ^ I am Andy Weir, and I wrote "The Egg". AMA. • /r/IAmA, su reddit. URL consultato il 22 giugno 2015.
  6. ^ Rita Moran, Moorpark College students write, direct and stage five intriguing one-acts, su vcstar.com. URL consultato il 22 giugno 2015.
  7. ^ Paolo Armelli, In autunno il nuovo romanzo di Andy Weir, autore di The Martian, su wired.it, 9 maggio 2017.
  8. ^ (EN) Stav Ziv, ‘MARTIAN’ AUTHOR ANDY WEIR RETURNS TO SPACE FOR HIS NEXT BOOK, su newsweek.com, 9 maggio 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN307458091 · ISNI: (EN0000 0004 3050 228X · LCCN: (ENno2014013631 · GND: (DE1060353520 · BNF: (FRcb169239512 (data)