Amy Winters

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Amy Winters
271000 - Athletics track T46 Amy Winters celebrates gold - 3b - 2000 Sydney race photo.jpg
Amy Winters esulta dopo aver vinto la medaglia d'oro nei 100 metri T46 a Sydney 2000
Nazionalità Australia Australia
Atletica leggera paralimpica Athletics pictogram (Paralympics).svg
Specialità Velocità, salto in lungo
Categoria T42-46
Ritirata 2005
Carriera
Nazionale
Australia Australia
Palmarès
Giochi paralimpici 5 0 2
Mondiali paralimpici 2 3 0
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Amy Louise Winters (Kempsey, 19 marzo 1978) è un'ex atleta paralimpica australiana, vincitrice di sette medaglie paralimpiche, di cui cinque d'oro.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Winters è nata a Kempsey, nel Nuovo Galles del Sud, senza la parte inferiore del braccio destro.[1] Winters ha due sorelle maggiori e ha frequentato la Kempsey High School.

Winters festeggia con una delle due medaglie d'oro vinte a Sydney 2000

Mentre viveva a Kempsey, è stata allenata da Lloyd Smith. Ai campionati mondiali di atletica leggera paralimpica del 1994 a Berlino, ha vinto tre medaglie d'argento nelle gare femminili dei 100 metri, 200 metri e salto in lungo T45-46.

Dopo aver concluso la scuola nel 1995, si è trasferita a Coffs Harbour per allenarsi con Glenn Thacker prima di trasferirsi a Canberra per allenarsi con Chris Nunn in vista dei Giochi di Atlanta.

Ha fatto il suo debutto ai Giochi paralimpici a 18 anni ad Atlanta 1996. Winters ha vinto una medaglia d'oro nella gara femminile dei 200 metri T42-46, per il quale ha ricevuto la medaglia dell'Ordine dell'Australia, e una medaglia di bronzo nella gara femminile dei 100 metri T42-46. Dopo i Giochi di Atlanta, ha lavorato brevemente al Consiglio della Contea di Kempsey prima di trasferirsi a Sydney, dove le è stato offerto un lavoro con Westpac.

Ai Campionati del mondo di atletica leggera paralimpica del 1998 a Birmingham, ha vinto due medaglie d'oro nelle gare T46 dei 100 e 200 metri femminili.

Ai Giochi di Sydney del 2000, ha vinto due medaglie d'oro nelle gare T46 dei 100 metri e 200 metri e una medaglia di bronzo nella gara T46 dei 400 metri.

Alla fine del 2001, Winters decise di prendersi una pausa dallo sport. Ha ripreso ad allenarsi alla fine del 2002, questa volta con Fira Dvoskina a Sydney. In vista dei Giochi di Atene è stata assegnataria di una borsa di studio presso l'Australian Institute of Sport ed è stata allenata da Iryna Dvoskina.[2] Ai Giochi di Atene del 2004, ha vinto altre due medaglie d'oro nelle gare T46 dei 100 metri e 200 metri. Con la vittoria nella gara dei 200 metri ad Atene, la Winters è stata il primo atleta paralimpico australiano a vincere tre titoli consecutivi. Nel 2005, Winters si è ritirata dalle competizioni.

Winters e suo marito, Sean, hanno avuto il loro primo figlio, Tom, nel gennaio 2010 e il secondo, Sam nell'ottobre 2013. Lavora per il Comitato Paralimpico Australiano dal 2005 prima come Responsabile dello Sviluppo e poi come Manager.

Il 24 luglio 2012, Amy è stata introdotta nella Hall of Champions del Nuovo Galles del Sud presso il Sydney Olympic Park Sports Centre.[3]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Winters sorridente prima della gara a Sydney 2000
Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
1994 Mondiali paralimpici Germania Berlino 100 m piani T46 Argento Argento 13"09
200 m piani T46 Argento Argento 26"75
Salto in lungo F46 Argento Argento 5,17 m
1996 Giochi paralimpici Stati Uniti Atlanta 100 m piani T42-46 Bronzo Bronzo 12"89
200 m piani T42-46 Oro Oro 25"97
1998 Mondiali paralimpici Regno Unito Birmingham 100 m piani T46 Oro Oro 12"52
200 m piani T46 Oro Oro 26"06
2000 Giochi paralimpici Australia Sydney 100 m piani T46 Oro Oro 12"67
200 m piani T46 Oro Oro 25"86
400 m piani T46 Bronzo Bronzo 1'00"15
2004 Giochi paralimpici Grecia Atene 100 m piani T46 Oro Oro 12"50
200 m piani T46 Oro Oro 25"54

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia dell'Ordine dell'Australia - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia dell'Ordine dell'Australia
— 1996
Medaglia dello sport australiano - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia dello sport australiano
— 2000

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Sydney set the standard says sprint queen, su paralympic.org.au, 15 settembre 2010. URL consultato il 25 luglio 2020 (archiviato dall'url originale il 6 maggio 2012).
  2. ^ (EN) AIS Roll of Honour for the Paralympics, su ausport.gov.au. URL consultato il 25 luglio 2020 (archiviato dall'url originale il 23 febbraio 2012).
  3. ^ (EN) Amy Winters enters champs' hall, su macleayargus.com.au, 26 luglio 2012. URL consultato il 25 luglio 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]