Ali Akbar Khan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ali Akbar Khan
Dia7275 Ali Akbar Khan r.jpg
Ali Akbar Khan nel 1988
NazionalitàBangladesh Bangladesh
GenereMusica classica indiana
Raga
Periodo di attività musicaleanni sessanta – anni duemila
StrumentoSarod

Ali Akbar Khan (Shibpur, 14 aprile 1922San Anselmo, 18 giugno 2009) è stato un musicista bengalese.

Virtuoso del sarod, uno strumento a 25 corde appartenente alla famiglia dei liuti, Khan è riconosciuto da molti fra i più grandi artisti asiatici di sempre nonché colui che ha contribuito a popolarizzare la musica classica indiana in Occidente.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio del polistrumentista Allaudin Khan, ha iniziato a esercitarsi con vari strumenti musicali sin da quando era bambino, fino a quando, ancora giovanissimo, iniziò a impratichirsi con il sarod, strumento con cui giunse a esercitarsi 18 ore al giorno. Ha tenuto il suo primo concerto ad Allahabad nel 1936 e pochi anni più tardi è diventato un musicista di corte del maharaja di Jodhpur. Nel 1955 venne invitato dal violinista Yehudi Menuhin a New York dove si è esibito per la prima volta negli USA presso il Museum of Modern Art.[1] Sempre nel 1955 è uscito Music of India (Morning And Evening Ragas), il primo album di musica indiana mai registrato in Occidente. Negli anni sessanta, ha inciso le sue prime colonne sonore e ha collaborato in più occasioni con il sitarista e suo allievo Ravi Shankar. Sempre assieme a Shankar ha collaborato al Concert for Bangladesh (1971), a cui hanno preso parte artisti come George Harrison e Bob Dylan.[1] Ha anche fondato diverse scuole a Calcutta (India), San Rafael (California) e Basilea (Svizzera). Nel 1991 ha ricevuto una borsa di studio presso la MacArthur Foundation. È morto nel 2009 all'età di 87 anni.[1]

Discografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

  • 1955 – Music of India (Morning and Evening Ragas)
  • 1960 – Music of India (con Ravi Shankar)
  • 1962 – Ali Akbar Khan
  • 1963 – Ali Akbar Khan
  • 1963 – Classical Indian Music
  • 1964 – The Classical Music of India
  • 1964 – North Indian Master of the Sarod
  • 1964 – Ustad Ali Akbar Khan
  • 1964 – Raga Prabhakali / Kaushi Bhairavi (con Pandit Kishan Maharaj)
  • 1965 – Raga Miyan Ki Todi / Raga Zilla-Kafi
  • 1965 – Ustad Ali Akbar Khan
  • 1965 – Duets (con Ravi Shankar e Alla Rakha)
  • 1966 – Master Musician of India
  • 1966 – Morning and Evening Ragas

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Bengali Musician Ali Akbar Khan Dies at 87, su washingtonpost.com. URL consultato il 10 gennaio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN10790870 · ISNI (EN0000 0001 1487 7055 · LCCN (ENn83070036 · GND (DE124876919 · BNF (FRcb13890627h (data) · WorldCat Identities (ENn83-070036