Alessandro Pace

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Alessandro Pace (Lanciano, 30 settembre 1935) è un costituzionalista e docente italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Carriera accademica[modifica | modifica wikitesto]

Allievo principalmente di Carlo Esposito ed anche di Vezio Crisafulli.

Nel 1985 è stato tra i fondatori dell'Associazione italiana dei costituzionalisti, di cui è stato Segretario nel primo Consiglio direttivo (1985-1988) e Presidente nel triennio 2006-2009[1].

Si è laureato in giurisprudenza con il massimo dei voti nel 1957 presso l'Università degli Studi di Roma "La Sapienza", ottenendo poi la libera docenza di diritto costituzionale nel 1967. In seguito ha insegnato diritto costituzionale nelle Università di Cagliari (1968-1973), di Modena (1973-1974) e di Firenze (1974-1980), prima di essere chiamato a ricoprire, nella Facoltà di Scienze politiche dell'Università "La Sapienza" di Roma, prima la cattedra di diritto pubblico dell'economia e, successivamente, quella di istituzioni di diritto pubblico[2].

Dal 1990 al 2010 è stato professore ordinario di diritto costituzionale nella Facoltà di giurisprudenza della stessa Università. Dal 2012 è professore emerito di diritto costituzionale.

Nel 1992 viene nominato condirettore della rivista scientifica "Giurisprudenza costituzionale", diretta da Leopoldo Elia, fondata nel 1956 da Carlo Esposito, Costantino Mortati e Massimo Severo Giannini, della quale diventa direttore dal 1999[3].

Nel 2017 è stato nominato dottore h.c. in diritto costituzionale dall'Università di Oviedo (Spagna).

È autore di oltre 270 pubblicazioni scientifiche in materia di diritto costituzionale.

Carriera professionale e istituzionale[modifica | modifica wikitesto]

Come avvocato ha discusso numerose cause di grande rilevanza dinnanzi alla Corte costituzionale, tra le quali – di grande clamore mediatico – quelle relative ai giudizi di legittimità costituzionale del c.d. Lodo Schifani (2002) e del Lodo Alfano (2008) nonché i conflitti di attribuzione tra la Procura della Repubblica di Milano contro il Governo nel caso Abu Omar (2009) e tra Presidente della Repubblica e Procura di Palermo (2013) [4][5][6]

Da diversi anni scrive periodicamente editoriali e articoli sul quotidiano La Repubblica.

È stato presidente del “Comitato per il NO” istituito in vista del referendum del 4 dicembre 2016 contro la riforma costituzionale promossa dal governo Renzi[7].

Principali pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • La libertà di riunione nella Costituzione italiana, Giuffrè, Milano, 1967
  • Il potere d'inchiesta delle assemblee legislative. Saggi, Giuffrè, Milano, 1973
  • Stampa, giornalismo, radiotelevisione. Problemi costituzionali e indirizzi di giurisprudenza, Cedam, Padova, 1983
  • Problematica delle libertà costituzionali. Parte generale, Cedam, Padova, I ed., 1983; II ed., 1992; III ed., 2003
  • Problematica delle libertà costituzionali. Parte speciale, Cedam, Padova, I ed., 1988; II ed., 1992;
  • La causa della rigidità costituzionale, Cedam, Padova, 1995 (trad. in spagnolo nonché in giapponese col titolo "Kenpou no kousei to nausei", Yushindo, Tokyo, 2003).
  • Potere costituente, rigidità costituzionale, autovincoli legislativi, Cedam, Padova, 1997; II ed, 2002.
  • Art. 21 della Costituzione. La libertà di manifestazione del proprio pensiero, Zanichelli-Foro Italiano, Bologna-Roma, 2006 (pp. 1-169; 293-737).
  • Libertà individuali e qualità della vita, Editoriale scientifica, Napoli, 2008.
  • I limiti del potere, Jovene, Napoli, 2008

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Associazione Italiana dei Costituzionalisti, Trent'anni. Riflessioni e documentazione, a cura di Franceso Rimoli, Napoli, Jovene Editore, 2015, pp. 22 ss. e 145 ss., ISBN 9788824323802.
  2. ^ Associazione Italiana dei Costituzionalisti, Curriculum vitae del socio fondatore Alessandro Pace (PDF), su associazionedeicostituzionalisti.it.
  3. ^ Giurisprudenza Costituzionale, su www.iusexplorer.it. URL consultato l'11 febbraio 2016.
  4. ^ Redazione Online, I pm di Palermo sul conflitto col Quirinale «L'immunità assoluta è solo del sovrano», su Corriere della Sera. URL consultato l'11 febbraio 2016.
  5. ^ Trattativa, la Corte Costituzionale chiede le carte dell'indagine, su Il Fatto Quotidiano. URL consultato l'11 febbraio 2016.
  6. ^ I Pm di Palermo sul Colle: immunità totale solo per i re, su Il Sole 24 ORE. URL consultato l'11 febbraio 2016.
  7. ^ Coordinamento per la Democrazia Costituzionale, DEFORMATA LA COSTITUZIONE, NASCE IL COMITATO PER IL NO: ALESSANDRO PACE PRESIDENTE, su libertaegiustizia.it. URL consultato l'11 febbraio 2016.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN75824 · ISNI (EN0000 0000 2580 1059 · LCCN (ENn86067230 · WorldCat Identities (ENn86-067230