Aleksej Feofilaktovič Pisemskij

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aleksej Pisemskij in un ritratto di Il'ja Efimovič Repin (Galleria Tret'jakov 1880)

Aleksej Feofilaktovič Pisemskij (in russo: Алексей Феофилактович Писемский?; Ramen'e, 22 marzo 1820San Pietroburgo, 2 febbraio 1881) è stato uno scrittore, drammaturgo e saggista russo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Pisemskij proveniva da una famiglia di origini nobili, ma indigente.

All'Università statale di Mosca iniziò gli studi di matematica e fisica, tuttavia si risolse ben presto a trovare un'occupazione stabile per potersi dedicare interamente alla letteratura. Collaborò alle riviste Il moscovita e Il contemporaneo (Sovremennik), divenendo in breve uno degli autori più popolari e fecondi della seconda metà dell'Ottocento.

Suo tratto caratteristico fu l'interesse nei confronti dei gravi problemi della società russa contemporanea, che denunciò con sincerità e fermezza nei suoi scritti.

Tra i suoi romanzi e drammi più famosi, di impronta naturalistica e di notevole valore documentaristico, si ricordano: Mille anime, del 1858, fosco ritratto della società russa, che risente dell'influenza di Honoré de Balzac e Nel vortice, del 1871, sull'emancipazione femminile; fra i drammi, Un amaro destino, del 1863, sull'ambiente contadino.

Pisemskij fu considerato, sino all'inizio del 1860, di pari dignità letteraria rispetto agli scrittori russi più famosi del suo secolo, Ivan Turgenev e Fyodor Dostoyevsky. Il suo astro si spense improvvisamente, in seguito alla chiusura – imposta dalla censura zarista – della rivista Sovremennik fondata da Puškin.

Secondo Dmitrij Petrovič Svjatopolk-Mirskij, il grande dono narrativo di Pisemsky e la sua eccezionale capacità di descrizione della realtà fanno di lui uno dei migliori romanzieri russi[1].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Bojarščina - Il mondo dei boiari, romanzo, 1847
  • Il pagliericcio, romanzo, 1850
  • Schizzi di vita contadina, romanzo, 1856
  • Tysjača duš - Mille anime, romanzo, 1858
  • Gor´kaja sud´bina - Un amaro destino, 1859
  • Il popolo del vecchio, romanzo, 1860
  • Mare agitato, 1863
  • Un amaro destino, dramma, 1863
  • La distruzione dell'estetica, saggio del 1865
  • Uomini degli anni '40, 1869
  • V vodovorote - Nel vortice, romanzo, 1871
  • Tempi d'illuminismo, dramma storico, 1875
  • Un genio della finanza, dramma storico, 1876
  • Meščane - Filistei, romanzo, 1877
  • I massoni, romanzo, 1880

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mirsky, Dmitry Petrovich, Principe, 1890-1939., A history of Russian literature from its beginnings to 1900, Northwestern University Press, 1° gennaio 1999, ISBN 0810116790, OCLC 318387865.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN37011154 · LCCN: (ENn50082728 · ISNI: (EN0000 0001 0888 3010 · GND: (DE118792369 · BNF: (FRcb124432723 (data) · CERL: cnp00589078