Alca torda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Gazza marina
Alca torda.jpg
Gazza marina (Alca torda)
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Ordine Charadriiformes
Sottordine Alcae
Famiglia Alcidae
Genere Alca
Specie A. torda
Nomenclatura binomiale
Alca torda
Linnaeus, 1758
Alca torda

La gazza marina (Alca torda, Linnaeus 1758) è un uccello marino della famiglia degli alcidi.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Lunga 40 cm, la gazza marina è un tipico uccello marino frequente lungo le coste dell'Atlantico settentrionale.[1] Un po' più piccola dell'uria, ha però un collo relativamente più spesso ed una coda più lunga. In inverno è nera nella parte superiore e bianca nella parte inferiore, mentre diventa più chiara d'estate.

Le gazze nuotano e possono tuffarsi fino alla profondità di 120 m[2], riuscendo a catturare 2 o 3 pesci alla volta che possono riportare al piccolo.

Torna sulla terraferma solo per la riproduzione, nonostante viva comunque lungo la piattaforma continentale perché più pescosa. Il maschio e il giovane cominciano la migrazione insieme ed entrambi sono incapaci di volare per qualche settimana, tra agosto e settembre, a causa del cambiamento del piumaggio. Gli adulti tornano ogni anno nel sito della colonia per l'accoppiamento, mentre i giovani si spingono più lontano, a volte fino al Mediterraneo e non tornano alle loro colonie fino al secondo-terzo anno di vita.

Nidifica sulla nuda roccia, posando appena qualche sassolino accanto ad un unico uovo di forma allungata che entrambi i genitori covano 36 giorni. Per la piccola gazza marina uscire dall'uovo è un'impresa che richiede dai due ai tre giorni ma sarà già in grado di nuotare a soli 20 giorni di vita.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Alessandro Minelli, Il grande dizionario illustrato degli animali, Edizioni primavera, 1992, p. 180, ISBN 8809452445.
  2. ^ J.F. Piatt; D.N. Nettleship, Diving depths of four alcids. "The Auk" 102 (1985), 2: p. 293–297. doi:10.2307/4086771. JSTOR 4086771.
Alca torda (testa).jpg

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Alca torda, in Avibase - il database degli uccelli nel mondo, Bird Studies Canada.
Controllo di autoritàLCCN (ENsh85111613 · GND (DE4185719-7
Uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli