Alberto Marini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alberto Marini nel 2016

Alberto Marini (Torino, 3 settembre 1972) è uno sceneggiatore, regista cinematografico e produttore cinematografico italiano che lavora per il cinema spagnolo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Torino, si è laureato in giurisprudenza all'Università degli Studi di Torino, successivamente ottiene un master in gestione di progetti audiovisivi alla Media Business School.[1] Nel 1999 si trasferisce a Barcellona, dove incomincia a lavorare come direttore dello sviluppo per la società di produzione Filmax.[2] Ha collaborato come consulente allo script in film come L'uomo senza sonno, The Backwoods - Prigionieri nel bosco, Transsiberian, Valérie - Diario di una ninfomane e per la serie televisiva Polseres vermelles.

È stato produttore esecutivo dei film franchise REC, diretti da Jaume Balagueró e Paco Plaza, ha inoltre prodotto Il cammino per Santiago di Emilio Estevez. Nel 2011 ha scritto e prodotto Bed Time, di Jaume Balagueró, e dalla sceneggiatura ha anche scritto e pubblicato un omonimo romanzo, seppur con alcune differenze rispetto al film.[3]

Nel 2011 ha fondato la casa di produzione Rebelión Terrestre Films, Los últimos días dei fratelli Pastor è stato uno dei primi film prodotti. Nel 2015 ha ottenuto una candidatura ai premi Goya 2016 per la migliore sceneggiatura originale di Desconocido - Resa dei conti.[4] Nello stesso anno ha esordito alla regia con il lungometraggio horror Summer Camp.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Alberto Marini a fianco della locandina del suo primo film da regista Summer Camp.

Regista[modifica | modifica wikitesto]

  • Que sera sera (1995) - cortometraggio
  • Scomparsa (1998) - cortometraggio
  • Summer Camp (2015)

Produttore[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Alberto Marini, scuolaholden.it. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  2. ^ (ES) Biografía de Alberto Marini, compartelibros.com. URL consultato il 10 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 29 agosto 2015).
  3. ^ Bed Time - Alberto Marini, horror.it. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  4. ^ (ES) Nominados Goya 2016: 'La novia' arrasa con 12 nominaciones, huffingtonpost.es. URL consultato il 10 febbraio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN64293353 · ISNI (EN0000 0001 2280 9984 · LCCN (ENn2011087568 · GND (DE1029650438 · BNF (FRcb15058898k (data)