Aeroporto di Bogotà-El Dorado

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aeroporto di Bogotà-El Dorado
ElDorado International Airport logo.svg
Aeropuerto el Dorado (desde el cielo).JPG
Vista dall'alto
Codice IATABOG
Codice ICAOSKBO
Nome commerciale(ES) Aeropuerto Internacional El Dorado
Descrizione
Tipocivile e militare
GestoreOPAIN S.A.
StatoColombia Colombia
DipartimentoDistrito Capital Distrito Capital
CittàBogotà
PosizioneFontibón - Engativá
HubAires
Avianca
Copa Airlines Colombia
SATENA
Costruzione1959
Altitudine AMSL2 547 m
Coordinate4°42′05.77″N 74°08′49.04″W / 4.701603°N 74.146956°W4.701603; -74.146956Coordinate: 4°42′05.77″N 74°08′49.04″W / 4.701603°N 74.146956°W4.701603; -74.146956
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Colombia
SKBO
SKBO
Sito web
Piste
Orientamento (QFU)LunghezzaSuperficie
13L/31R3 800 x 45 masfalto
PAPI, ILS
13R/31L3 800 x 45 masfalto
PAPI, ILS
Statistiche (2015)
Passeggeri in transito29.956.551
Dati estratti dall'AIP della Colombia[1]
verificato il 2 maggio 2014

L'Aeroporto di Bogotà-El Dorado[2] (ICAO: SKBO - IATA: BOG) (nome commerciale in spagnolo: Aeropuerto Internacional El Dorado) è un aeroporto situato a 15 km dal centro di Bogotà, in Colombia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fu costruito nel 1955 per sostituire l'allora aeroporto di Bogotà, l'aeroporto iniziò la sua attività nel 1959. Nel 1981 Avianca inaugurò il Ponte Aereo, struttura utilizzata esclusivamente da Avianca, che mette in collegamento Bogotà con i principali centri del Paese. Dal 1998 l'aeroporto è dotato di una seconda pista, che permette un avvicinamento notturno più semplice.

Terminal passeggeri[modifica | modifica wikitesto]

L'aeroporto è diviso in tre terminal: uno destinato ai voli nazionali, uno a quelli internazionali e un altro esclusivamente ai voli nazionali di Avianca. Negli ultimi anni l'aeroporto sta sperimentando un periodo di sviluppo, nel 2011 è stato il terzo aeroporto per numero di passeggeri in Sud America, superato dagli aeroporti di Città del Messico e San Paolo (Brasile); ha registrato 20.427.603 passeggeri.

Terminal cargo[modifica | modifica wikitesto]

Il terminal cargo è il più importante dell'America Latina, nel 2011 sono passate nell'aeroporto 648.221 tonnellate di merci.

Progetto di costruzione dei nuovi terminal[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2008 Opain S.A , proprietaria dell'aeroporto, ha presentato un progetto per rinnovare l'Eldorado: verrà costruito un terminal internazionale e uno nazionale, l'opera dovrebbe essere completata nel 2014; terminata la costruzione dei due terminal si procederà a demolire gli antichi edifici.

Collegamenti con Bogotà[modifica | modifica wikitesto]

L'aeroporto può essere raggiunto con diverse linee di bus o con un taxi, la principale arteria stradale per arrivare all'Eldorado è la Calle 26, che unisce le strade principali della città all'aeroporto. Nel 2012 è previsto il completamento di un tratto di TransMilenio che collegherà la città all'aeroporto.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ SKBO BOGOTA - El Dorado Archiviato il 22 dicembre 2015 in Internet Archive., AIP COLOMBIA.
  2. ^ (ES) Aerocivil, AIS - Aeródromos, in AIP - Publicación de Información Aeronáutica, http://www.aerocivil.gov.co/. URL consultato il 2 maggio 2014 (archiviato dall'url originale il 4 maggio 2014).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]