Absdorf

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Absdorf
comune mercato
Absdorf – Stemma
Absdorf – Veduta
Localizzazione
StatoAustria Austria
LandFlag of Lower Austria (state).svg Bassa Austria
DistrettoTulln
Amministrazione
SindacoFranz Dam (ÖVP)
Territorio
Coordinate48°24′01″N 15°58′48″E / 48.400278°N 15.98°E48.400278; 15.98 (Absdorf)Coordinate: 48°24′01″N 15°58′48″E / 48.400278°N 15.98°E48.400278; 15.98 (Absdorf)
Altitudine182 m s.l.m.
Superficie16 km²
Abitanti2 024 (1.1.2017)
Densità126,5 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale3462
Prefisso02278
Fuso orarioUTC+1
Codice SA3 21 01
TargaTU
Cartografia
Mappa di localizzazione: Austria
Absdorf
Absdorf
Absdorf – Mappa
Sito istituzionale

Absdorf è un comune austriaco di 2024 abitanti (1 gennaio 2017) nel distretto di Tulln, in Bassa Austria; ha lo status di comune di mercato (Marktgemeinde).

Il comune si trova a 30 km nord-ovest da Vienna nel Tullnerfeld a 182 m s.l.m., un po' a nord del Danubio nei pressi del fianco del Wagrams. Absdorf con la sua superficie di 15,96 km è uno dei comuni più piccoli della Bassa Austria. è conosciuto soprattutto per le sue vigne e per la tratta ferroviaria costruita nel secolo 19° della Franz-Josefs-Bahn. Il relativo centro ferroviario è Absdorf-Hippersdorf.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Absdorf ha un clima ideale per la coltivazione della vite. In estate è abbastanza caldo di giorno, ma periodi di caldo estremo o di afa sono rari; di notte la temperatura si raffresca notevolmente. Il clima è soleggiato e secco; le pioggie raggiungono a malapena 1000 Millimetri per anno. In estate la temperatura media è sui 25 °C, in inverno 3 °C; la neve però è rara. In ogni stagione c'è poca nebbia e si dissolve alla svelta.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I ritrovamenti provano che la zona era già abitata nell'età del bronzo e durante la Cultura di La Tène. La presenza di cacciatori di Mammut è provata dal ritrovamento di trappole a pozzo e denti di mammut. Questi cacciavano lungo il fiume Schmida, che scorre anche attraverso Absdorf.[2] Durante l'età del bronzo e la Cultura di La Tène sorsero vari insediamenti sul fiume Wagram; anche la coltivazione della vite veniva praticata dai Celti. In quessta epoca esistevano scambi commerciali con i Greci, come è documentato da ritrovamenti di monete del regno di Alessandro Magno. Con la colonizzazione da parte dei Romani il commercio del vino ebbe una notevole crescita. Il confine a nord fra l'Romani e Alamanni era rappresentato dal Limes, che correva nei pressi di Absdorf lungo il Danubio. Le migrazioni dei popoli Germanici fra il 3. e il 6. secolo portarono all'abbandono e alla distruzione di molte vigne. Solo con l'espansione del Regno franco la coltivazione della vite tornó ad essere l'economia più importante del villaggio.[2]

Absdorf è nominato per la prima volta in un documento del 864, quando il re Ludovico il Pio regaló la cosiddetta Land an der Smidaha fra Wagram e Danubio al Convento di Niederaltaich in Baviera. Nell'anno 1011 König Heinrich confermò la donazione.[3] Il villaggio chiamato Abbatesdorf nel documento è lo stesso Absdorf di oggi. Già a quell'epoca esistevano la chiesa dedicata a san Maurizio, un negozio e un mulino chiamato am Abtsperg. L'economia dei pochi conventi, che erano in gran parte dipendenti dai conventi Bavaresi, era basatosul commercio del vino che loro producevano.[2]

Durante la guerra dei trent'anni la fattoria in Absdorf fu completamente distrutta e le vigne furono colpite da malattie.[2]

Si tramanda che il 9 agosto 1809 Napoleone abbia pernottato nella fattoria.[4]

Absdorf divenne più tardi un importante nodo ferroviario. La stazione del villaggio esiste dal 1870 lungo il tratto della ferrovia Imperatore Franz-Josephs dalla stazione Franz-Josefs di Vienna a Eggenburg. Nel 1872 la ferrovia verso Krems, nel Wachau, fra Stockerau e Wien-Floridsdorf fu prolungata.[5][6]

Durante la seconda guerra mondiale tutte le vigne furono distrutte dai bombardamenti, e di conseguenza il commercio del vino, che era la fonte economica principale fu bloccato. Dopo la guerra però Absdorf è stata ricostruita e le vigne sono state ripiantate, assicurando di nuovo l'esistenza dei vinicultori.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ waldviertel.or.at: Klima im Waldviertel Archiviato il 19 maggio 2007 in Internet Archive. (abgerufen am 3. Oktober 2008)
  2. ^ a b c d wimmer-czerny.at: Geschichte in Wagram Archiviato il 7 marzo 2005 in Internet Archive. (abgerufen am 9. Oktober 2008)
  3. ^ Urkunde Nr. 229 in: Template:MGH
  4. ^ Andreas Novotny, 700 Jahre Neustift im Felde Band 1, Geschichte und Chronik, Neustift 2017
  5. ^ geomix.at: Marktgemeinde Absdorf[collegamento interrotto] (abgerufen am 28. September 2008)
  6. ^ regionwagram.at: Absdorf im Porträt (abgerufen am 28. September 2008)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN234308715
Austria Portale Austria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Austria