Abbots' Way

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo percorso in Italia, vedi Via degli Abati.
Abbots' Way
Buckfast Abbey, Buckfastleigh, Devon 8.JPG
L'abbazia di Buckfast, la tappa di partenza della Abbots Way
Localizzazione
StatiRegno Unito Regno Unito
Devon
Percorso
Tiposentiero
PartenzaAbbazia di Tavistock
ArrivoAbbazia di Buckfast
Lunghezza36,1 km

La Abbots' Way (talvolta anche nella variante Abbot's Way, in italiano: "Via degli abati" o "dell'abate") è un antico sentiero medievale che collegava tra loro quattro case monastiche (le abbazie di Buckfast, Tavistock, Plympton e Buckland) nell'area della contea di Devon.

Le motivazioni storiche e pratiche che portarono alla costituzione di questo percorso possono essere facilmente schematizzate:

  1. La presenza di quattro abbazie importanti nell'area (Buckfast, Tavistock, Buckland ed il priorato di Plympton).
  2. Buckfast e Buckland erano sedi cistercensi.
  3. Le diverse abbazie necessitavano sicuramente di collegamenti tra loro per questioni di comunicazione ordinaria.
  4. I Cistercensi erano rinomati per le loro conoscenze nell'ambito dell'agricoltura e per il commercio e pertanto necessitavano di vie agili per la commercializzazione dei loro prodotti.
  5. Accanto alle necessità monastiche vi era chiaramente un commercio secolare che sfruttava queste vie nella brughiera per orientarsi e giungere sino ai principali punti di scambio.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Una delle prime descrizioni della Abbot's Way venne data nell'Ottocento da William Crossing, esperto viaggiatore della brughiera del Devon, il quale riporta:

«[...] i primi registri ne indicano il nome sempliemente come Jobber's Way [...] ed il percorso (Abbot’s Way) è certamente più antico delle abbazie stesse, ed anche se è indubbio che i monaci lo sfruttarono, esso era noto comunque come Jobbers' Path o Cawse sino a quando un viaggiatore di nome John Andrews per primo non suggerì il nome pittoresco di Abbot's Way nel 1794[1]»

Il termine Jobber inoltre è solitamente riportato per indicare un mercante di lana e vestiti filati con essa, fatto che indubbiamente indica quale fosse la principale produzione locale ed il perché questo percorso fosse sfruttato in larga parte per fini commerciali. Tali mercanti viaggiavano spesso nella brughiera con interi greggi di pecore e questo è il motivo per cui, lentamente ma progressivamente, finirono per crearsi dei veri e propri percorsi.[2]

Secondo lo scrittore Peel, la via sarebbe databile all'epoca preistorica dell'Età del Bronzo[3]

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

La Childe's Tomb era uno dei punti più noti della Abbots' Way
La Nun's Cross

La via principale della Abbots' Way era quella che comprendeva il percorso Abbazia di Buckfast - Abbazia di Tavistock. Il percorso per la sua esistenza si basava su una serie di punti di riferimento che i viaggiatori dovevano tenere presente per essere sicuri di percorrere la strada corretta. Tali punti di riferimento erano spesso molto antichi ed erano costituiti da elementi naturali insieme a diversi elementi artificiali come alcune delle Croci di Dartmoor che sono ancora oggi disseminate nel paesaggio della brughiera.

Il percorso era il seguente:

Percorso Lunghezza
Abbazia di BuckfastCross Furzes 4,3 km
Cross FurzesHuntingdon Cross 4,3 km
Huntingdon CrossBroad Rock 6,8 km
Broad RockNun's Cross 3,7 km
Nun's CrossChilde's TombWindy Post 5,6 km
Windy PostWarren's Cross 5,2 km
Warren's CrossAbbazia di Tavistock 6,2 km

Esistevano ad ogni modo altre due vie minori che collegavano gli altri punti fondamentali della brughiera:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ W. Crossing, Crossing’s Guide to Dartmoor, Newton Abbot, 1990.
  2. ^ E. Hemery, Walking Dartmoor’s Ancient Tracks, Londra, 1986.
  3. ^ Peel, J. H. B., Along the Green Roads of Britain, Newton Abbot, David & Charles, 1982.