Cammino dei Briganti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Alcuni dei contenuti riportati potrebbero generare situazioni di pericolo o danni. Le informazioni hanno solo fine illustrativo, non esortativo né didattico. L'uso di Wikipedia è a proprio rischio: leggi le avvertenze.
Cammino dei Briganti
Montagne della Duchessa Cartore.jpg
Il sentiero nei pressi di Cartòre
Tipo percorsosentiero ad anello
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneAbruzzo Abruzzo
Lazio Lazio
ProvinciaL'Aquila L'Aquila
Rieti Rieti
ComuneSante Marie, Pescorocchiano, Borgorose, Magliano de' Marsi, Tagliacozzo
Catena montuosaAppennino centrale (Monti Carseolani e Montagne della Duchessa)
Percorso
InizioSante Marie
FineSante Marie
Lunghezzaca. 100 km
Altitudine max.1200 m s.l.m.
Data apertura2016
Dettagli
Difficoltàmedia
https://camminobriganti.wordpress.com/

Il Cammino dei Briganti è un sentiero a lunga percorrenza ad anello che si sviluppa tra Abruzzo e Lazio, a cavallo tra le regioni storico-geografiche della Marsica e del Cicolano. Lungo circa 100 chilometri non supera i 1.200 m s.l.m. tranne che nella tappa, opzionale, del lago della Duchessa[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La realizzazione del percorso è iniziata nel 2015 in forma spontanea e soltanto a seguire, con l'arrivo dei primi camminatori, ha trovato l'appoggio delle istituzioni locali e delle attività economiche. Oltre alla definizione e segnalazione del percorso sono stati realizzati una guida cartacea, un sito web ed una cartina dettagliata dei sentieri. L'inaugurazione ufficiale del cammino si è avuta il 21 maggio 2016[2].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La partenza del sentiero è fissata a Sante Marie, il percorso è indicato da una segnaletica biancorossa. Il cammino è così denominato in quanto le zone attraversate, situate al confine del Regno delle Due Sicilie con lo Stato Pontificio, videro una forte resistenza contro il nuovo dominio piemontese prima e dopo l'Unità d'Italia. In queste zone era attiva la Banda di Cartòre, comandata dal brigante Berardino Viola, ma anche quella degli uomini fedeli a Carmine Crocco e al generale spagnolo José Borjes.

Come per tutti gli altri cammini, a partire da quelli religiosi, anche il Cammino dei Briganti ha la sua credenziale denominata in questo caso salvacondotto, su cui raccogliere i timbri che certificano l'avvenuto percorso.

Tappe[modifica | modifica wikitesto]

Partenza Località intermedie Arrivo Lunghezza percorso
1 Sante Marie >>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>> Santo Stefano 5,6 km
2 Santo Stefano Valle del Salto > Poggiovalle Nesce (Val de' Varri) 13,9 km
3 Nesce (Val de' Varri) Villerose > Spedino Cartòre 16,6 km
4[3] Cartòre >>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>> Lago della Duchessa 12,3 km

15,0 km[4]

5 Cartòre Passo Le Forche

Santa Maria in Valle Porclaneta

Rosciolo dei Marsi 8 km
6 Rosciolo dei Marsi Magliano de' Marsi Le Crete (Tagliacozzo) 14,5 km
7 Le Crete (Tagliacozzo) San Donato

Scanzano

Tubione

Sante Marie 21 km

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il Cammino dei Briganti, WordPress - Il Cammino dei Briganti. URL consultato il 18 febbraio 2020.
  2. ^ Luca Gianotti, Inaugurazione ufficiale del Cammino!, WordPress - Il Cammino dei Briganti. URL consultato il 20 febbraio 2020.
  3. ^ Tappa opzionale
  4. ^ È possibile seguire due itineriari differenti più uno non descritto nella guida ufficiale. Più informazioni sul libro citato in Bibliografia.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]