47 metri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
47 metri
47 metri.jpeg
Mandy Moore e Claire Holt in una scena del film
Titolo originale47 Meters Down
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneRegno Unito
Anno2017
Durata87 min
Generedrammatico, thriller, orrore
RegiaJohannes Roberts
SceneggiaturaJohannes Roberts, Ernest Riera
ProduttoreJames Harris,

Mark Lane

Casa di produzioneThe Fyzz Facility, Dragon Root, Flexibon Films, Lantica Pictures, Tea Shop & Film Company
Distribuzione in italianoAdler Entertainment
FotografiaMark Silk
MontaggioMartin Brinkler
MusicheTomAndAndy
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

47 metri (47 Meters Down) è un film del 2017 diretto da Johannes Roberts.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Durante un viaggio in Messico, le sorelle Kate e Lisa si lasciano convincere da due ragazzi del posto a fare un'immersione all'interno di una gabbia per osservare gli squali. Una volta in acqua, il cavo di sostegno della gabbia si spezza e le due precipitano con essa rimanendo intrappolate sul fondo dell'oceano a 47 metri di profondità. Con una riserva d'aria di 60 minuti nelle acque infestate da squali bianchi, Kate e Lisa tentano di mettersi in salvo. La barca che le aveva portate a largo le abbandona per tornare dopo pochi minuti ad aiutarle. Uno dei ragazzi, Javier, si immerge per riagganciare un cavo alla gabbia e tirarla in superficie, ma viene attaccato e ucciso da uno squalo. Dopo svariati tentativi e dopo esser riuscite ad attaccare il cavo, le due ragazze vengono tirate su fino a 29 metri, ma il cavo si rompe nuovamente, facendole ricadere sul fondo. Lisa, nella caduta, rimane con una gamba incastrata sotto la gabbia. Kate, in riserva d'aria, esce dalla gabbia per prendere le bombole lanciatele dai ragazzi dalla barca, ma il capitano la avverte che l'utilizzo prolungato delle bombole potrebbe provocare una narcosi da azoto. Mentre sta tornando alla gabbia, però, Kate viene attaccata da uno squalo e scompare. Lisa, con l'ausilio di un fucile subacqueo, riesce a trascinare verso di se una bombola d'aria e cambiarla con quella precedente ormai terminata, ma nel farlo si procura un taglio profondo alla mano. Passato del tempo Lisa riesce a liberare la gamba e, recuperata Kate, che è gravemente ferita, le due risalgono in superfice e vengono tratte a bordo della barca. Tuttavia, si scopre che la risalita era soltanto un'allucinazione da parte di Lisa dovuta alla narcosi da azoto, ed ella si trova ancora bloccata, da sola, all'interno della gabbia. Nel frattempo, la Guardia Costiera raggiunge e trae in salvo Lisa, lasciando intendere che sua sorella Kate è morta.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La società cinematografica Dimension Films aveva inizialmente fissato come data di uscita per il Nord America il 2 agosto 2016. Tuttavia, una settimana prima, la rivista Variety ha riferito che Dimension aveva venduto i propri diritti a Entertainment Studios;[1] questi hanno deciso che il film fosse distribuito dal 23 giugno 2017 in territorio nordamericano.[2]

In Italia, invece, la programmazione di 47 metri è avvenuta a partire dal 25 maggio 2017.[3] Durante la promozione a Milano, Roma e Napoli, in selezionati centri del circuito UCI, sono state installate due postazioni dotate di visori per la realtà virtuale che permettevano ai visitatori di calarsi nei panni di Kate e Lisa, le due protagoniste del film.[4]

Il film ha avuto un ottimo successo di pubblico; a fronte di un budget limitato a 5.300.000 dollari, ha incassato a livello mondiale oltre 62.000.000 di dollari.

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Nell'agosto 2019 è stato distribuito il sequel, 47 Meters Down: Uncaged.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema