2S25 Sprut-SD

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
2S25 Sprut-SD
2008 Moscow Victory Day Parade - 2S25 Sprut-SD.jpg
lo Sprut durante la parata del Giorno della Vittoria 2008
Descrizione
Tipoleggero
Equipaggio3 (pilota, capocarro e cannoniere)
Dimensioni e peso
Lunghezzacon cannone 9.7
Larghezza3.1
Altezza2.7
Peso18.000 kg
Propulsione e tecnica
Motore2V-06-2S diesel
Potenza510 hp
Trazionea cingoli
Prestazioni
Velocità su strada70
Autonomia500 Km
Armamento e corazzatura
Armamento primariocannone da 125 mm 2A75 con 40 colpi e missili c/c 9M119
Armamento secondariomitragliatrice PK da 7,62 mm con 2000 colpi
[1]
voci di carri armati presenti su Wikipedia

Il veicolo 2S25 è un carro armato leggero cacciacarri russo. È stato presentato ufficialmente alla IDEX 2003, la fiera degli armamenti di Abu Dhabi, la sesta organizzata in questo Paese del Golfo Persico. Come indica la designazione 2S e non T, non viene considerato un carro leggero ma un semovente, nel caso in specie però più che un'artiglieria tattica controcarro si tratta di un vero e proprio carro leggero.

Esso è basato sullo scafo del veicolo BMD-3, già considerato una sorta di carro leggero piuttosto che veicolo da trasporto truppe (cosa vera anche per il BMP-3, che però non è stato pensato per essere aviotrasportabile e ha un armamento più pesante).

La torretta da 30 mm e il piccolo vano trasporto truppe sono stati sostituiti con un cannone a canna liscia da 125 mm, derivato da quello dei carri armati medi standard; come questi ha un sistema di mira sofisticato e un alimentatore automatico. Questo ha una capacità di 40 colpi, come sul BMP-1 (con cannone da 73 mm) e molto di più che quella dei carri armati medi, ma è possibile che si tratti della riserva di munizioni complessiva, oltre a quelli sistemati sul caricatore meccanico. La cadenza di tiro è accettabile, 7 colpi/minuti e l'equipaggio in torretta è ridotto a 2 persone, fornite di sistemi di puntamento diurni-notturni e stabilizzazione della mira. Come arma secondaria, il veicolo è stato dotato di una mitragliatrice coassiale PK da 7,62 mm fornita di 2000 colpi[2].

La differenza con i carri medi è il peso, che qui è di appena 18 t in assetto di combattimento, meno della metà di un carro armato. Sebbene questo influisca sulla protezione consente ad un motore diesel da 510 hp di spingere il mezzo a 71 km/h, mentre le caratteristiche anfibie senza preparazione sono conservate. Inoltre il mezzo è aviotrasportabile, appeso sotto un Mil Mi-26, oppure lanciabile con paracadute che viene associato non più ai retrorazzi, ma ad un sistema "a pallone" gonfiabile sotto lo scafo per attutire l'urto[3].

Con queste caratteristiche il semovente 2S25 si va ad aggiungere ad una serie di carri leggeri che hanno una potenza di fuoco (grazie a sistemi di assorbimento del rinculo migliorati e con corsa maggiore) paragonabile a quella di un carro, sebbene la protezione non lo sia; la bassa sagoma e l'elevata mobilità sono quelle che fanno la differenza in termini di sopravvivenza. Altri veicoli della categoria sono l'M-8, lo Stingray, il CV-90 (probabilmente il più vicino concettualmente, derivato da un mezzo da fanteria) con cannone da 120 mm. I veicoli ruotati includono la Centauro, il Rooikat e altri veicoli equipaggiati di cannoni a media o alta pressione.

La differenza, in ogni caso, esiste ed è costituita dalla mobilità, con la capacità anfibia senza preparazione e l'aviotrasportabilità. Ove immesso in servizio l'2S25, malgrado la vulnerabilità ai sistemi d'arma nemici, potrebbe essere un sostituto potente rispetto ai semoventi missilistici che hanno in genere missili assai meno potenti e veloci delle munizioni di un cannone ad alta pressione come quello dei carri armati[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Mezzi corazzati Portale Mezzi corazzati: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mezzi corazzati