T-14 Armata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
T-14 Armata
9may2015Moscow-01 (cropped).jpg
Un T-14 Armata in Piazza Rossa;
Mosca, 9 maggio 2015.
Descrizione
Tipocarro armato da combattimento
Equipaggio3
CostruttoreUralvagonzavod
Data primo collaudo2014
Utilizzatore principaleRussia Russia
Costo unitario$3.7 milioni[1][2]
Dimensioni e peso
Lunghezza8,7 m
Larghezza3,5 m
Altezza3,3 m
Peso48 t
Propulsione e tecnica
MotoreChTZ 12Н360 diesel
Potenza1.500 hp
Prestazioni
Velocità max80-90 km/h[3]
Autonomia500 km
Armamento e corazzatura
Armamento primario1 cannone 2A82-1M
da 125 mm
Armamento secondario1 Kord
da 12,7 mm
1 lanciagranate
da 57 mm
fdati tratti da:
Army Recognition[4]
voci di veicoli militari presenti su Wikipedia

Il T-14 Armata (in cirillico: Т-14 Армата), più raramente Oggetto 148, è un carro armato di fabbricazione russa, il primo sviluppato dalla dissoluzione dell'URSS, di ultima generazione ed attualmente[quando?] in fase di test.

Prodotto dalla Uralvagonzavod e presentato al pubblico il 9 maggio 2015 in occasione del 70º anniversario della vittoria della Grande Guerra Patriottica,[5] è basato sull'omonima piattaforma modulare Armata e ne è stato emanato un requisito per 2.300 esemplari da consegnarsi, inizialmente, entro il 2020.

Al 2021, un primo lotto di circa 100 unità è in fase di produzione e consegna presso la Divisione Taman tra i cui ranghi il mezzo completerà i test di stato.[6]

Del T-14 Armata è stata messa a punto anche una versione per il mercato estero.[7]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Video del T-14 alla parata militare del 2016 a Mosca

Il T-14 è caratterizzato da una torretta compatta automatizzata dotata di un cannone ad anima liscia da 125 mm 2A83/2A82 con caricamento automatico ed una riserva di circa 32 colpi nel caricatore e altri 12 circa in una riserva secondaria, in grado di sparare munizioni esplosive, perforanti a distacco di sabot (APFSDS), a carica cava, missili e altri tipi di munizioni, una mitragliatrice da 12,7 mm che può essere sostituita con un cannoncino da 30 mm. Le armi sono a controllo remoto automatizzato per ingaggiare automaticamente i bersagli, utile in particolare per il cannoncino da 30 mm contro aerei lenti ed elicotteri.

L'equipaggio è di tre persone (pilota, capocarro e servente/addetto agli armamenti), alloggiate nello scafo in posizione anteriore, all'interno di una cellula di sicurezza.

Il motore ha circa 1.500 (1200-2000) HP ed è posteriore.

La massa è stimata in circa 48+1[8] t.

La corazzatura è stata aumentata e migliorata nella composizione, portando il livello di protezione equivalente massimo a circa 1024 mm contro proietti APFSDS (2000 m).[9] A questa si aggiungono la corazza reattiva Malachit e il sistema di protezione attiva Afghanit che include un radar a onde millimetriche per rilevare, monitorare e intercettare munizioni anticarro in arrivo.

In più ci sarebbe il sistema melograni (mascheratura) + matrice a scansione elettronica attiva (100 000 m) in grado di rendere il carro completamente invisibile ai radar.[9][10][11]

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Russia Russia: 2ª Divisione motorizzata della Guardia "Tamanskaja"[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]