119 Tauri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
119 Tauri
119 Tauri
Taurus IAU.svg
ClassificazioneSupergigante rossa
Classe spettraleM2 Iab
Tipo di variabilepulsante semi-regolare
Distanza dal Sole1749 anni luce
CostellazioneToro
Coordinate
(all'epoca J2000.0)
Ascensione retta5h 32m 12,75251s
Declinazione18° 35′ 39,2436″
Dati fisici
Diametro medio821 280 000 km
Raggio medio590[1] R
Massa
14,4[1] M
Periodo di rotazione1265 giorni
Velocità di rotazione20 km/s
Temperatura
superficiale
3820 K[1] (media)
Luminosità
66.000[1] L
Indice di colore (B-V)1,87
Età stimata17,1 milioni di anni[2]
Dati osservativi
Magnitudine app.4,37
Magnitudine ass.−4,33
Parallasse1,70 ± 0,80 mas
Moto proprioAR: 1,86 mas/anno
Dec: −4,48 mas/anno
Velocità radiale23,75 km/s
Nomenclature alternative
CE Tauri, HR 1845, HD 36389, BD+18°875, HIP 25945, SAO 94628, GC 6841

Coordinate: Carta celeste 05h 32m 12.75251s, +18° 35′ 39.2436″

119 Tauri (CE Tauri) è una stella situata nella costellazione del Toro, distante 1749 anni luce dal sistema solare[3]. È una delle stelle più grandi conosciute, con un diametro circa 600 volte superiore a quello del Sole[1][4]. La misurazione del diametro è stata stimata direttamente durante un'occultazione lunare, in quanto 119 Tauri si trova in prossimità dell'eclittica, di conseguenza può capitare che talvolta venga occultata dalla Luna. Misurazione del diametro angolare della stella ottenuta con il VLT nel 2013 hanno dato come risultato un raggio 600 volte quello del Sole[5].

Osservazione[modifica | modifica wikitesto]

La posizione di 119 Tauri nella costellazione

Si tratta di una stella situata nell'emisfero celeste boreale; grazie alla sua posizione non fortemente boreale, può essere osservata dalla gran parte delle regioni della Terra, sebbene gli osservatori dell'emisfero nord siano più avvantaggiati. Nei pressi del circolo polare artico appare circumpolare, mentre resta sempre invisibile solo in prossimità dell'Antartide. La sua magnitudine pari a 4,32 fa sì che possa essere scorta solo con un cielo sufficientemente libero dagli effetti dell'inquinamento luminoso.

Caratteristiche fisiche[modifica | modifica wikitesto]

119 Tauri è una supergigante rossa di classe M con una magnitudine apparente media di +4.37[6]. Si trova all'incirca a 1750 anni luce da Terra ed è classificata come una variabile semiregolare e la sua luminosità varia da magnitudine +4.23 a +4.54 in un periodo di 165 giorni[7]. La massa, oltre 12 volte quella del Sole[2], è ben oltre il limite passato il quale una stella conclude la propria esistenza esplodendo in supernova. Seppur più distante delle supergiganti rosse più conosciute come Antares e Betelgeuse, 119 Tauri rimane una delle stelle più vicine destinate ad esplodere in supernova entro i prossimi milioni di anni.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e M. Montargès et al., The convective photosphere of the red supergiant CE Tau. I. VLTI/PIONIER H-band interferometric imaging (PDF), febbraio 2018.arΧiv:1802.06086
  2. ^ a b Tetzlaff, N et al., A catalogue of young runaway Hipparcos stars within 3 kpc from the Sun, in Monthly Notices of the Royal Astronomical Society, vol. 410, nº 1, gennaio 2011, pp. 190–200, DOI:10.1111/j.1365-2966.2010.17434.x.
  3. ^ Erik Anderson, Charles Francis, XHIP: An Extended Hipparcos Compilation, in Astronomy Letters, 23 marzo 2012.arΧiv:1108.4971
  4. ^ White, N. M., The occultation of 119 Tauri and the effective temperatures of three M supergiants, in The Astrophysical Journal, vol. 242, 1980, p. 646, DOI:10.1086/158501.
  5. ^ Cruzalèbes, P.; Jorissen, A.; Rabbia, Y.; Sacuto, S.; Chiavassa, A.; Pasquato, E.; Plez, B.; Eriksson, K. et al., Fundamental parameters of 16 late-type stars derived from their angular diameter measured with VLTI/AMBER (PDF), 2013.arΧiv:1306.3288v1
  6. ^ V* CE Tau -- Semi-regular pulsating Star SIMBAD
  7. ^ AAVSO International Variable Star Index VSX (Watson+, 2006-2012) AAVSO

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Stelle Portale Stelle: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di stelle e costellazioni