Zora la vampira (fumetto)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Zora la Vampira
Lingua orig. Italiano
Autori
Editore Edifumetto
1ª app. 1972
Sesso Femmina

Zora La Vampira è un fumetto italiano di genere erotico edito in diverse serie a partire dal 1972 disegnato da Birago Balzano e scritto da Giuseppe Pederiali. Il suo aspetto fisico è stato in parte ispirato da Catherine Deneuve, come è ben visibile sulla copertina del primo numero.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Zora Pabst è una giovane aristocratica del XIX secolo, posseduta dallo spirito di Dracula di cui diventa il servitore, lasciando tutto il tempo per soddisfare la sua lussuria e sete di sangue. Essa viaggia nel tempo per vivere le sue avventure, mescolando horror, erotismo o pornografia in particolare negli ultimi numeri. Alla prima han fatto seguito un certo numero di serie ispirate allo stesso personaggio, ma non cronologicamente correlate. Tra queste: Zora Nuova serie, la ristampa Super Zora, supplementi ad altre testate, albi e raccolte. Nelle raccolte tematiche edite negli anni 2000, Vietato ai minori, di Rizzoli, e Maledette vi amerò, edito da Neri Pozza, il fumetto viene variamente ricordato con la ripubblicazione di alcuni episodi. In Francia, edito da Elvifrance, l'edizione ha avuto un maggiore successo, continuando nella pubblicazione, oltre la serie italiana originale.