Windows Display Driver Model

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Windows Display Driver Model (WDDM) è un modello per i driver delle schede video introdotto da Microsoft in Windows Vista e 7. Tutti i driver grafici progettati per Vista devono rispettare le specifiche del WDDM.

Esso rappresenta una notevole evoluzione rispetto al Driver Model di Windows XP (XPDM) e consente una maggiore stabilità e sicurezza. È la struttura tecnica alla base del nuovo ambiente grafico di Vista, Windows Aero.

Struttura[modifica | modifica sorgente]

In Windows i driver grafici sono composti da due componenti principali, uno in modalità User mode (modalità utente) e l'altro in modalità Kernel mode (modalità kernel). Quest'ultimo ha accesso diretto alle risorse hardware e viene trattato come parte integrante del sistema operativo, pertanto un errore interno del driver dovuto, ad esempio, alla gestione errata della memoria di sistema (RAM), causa problemi al sistema operativo e si traduce nella maggior parte dei casi in un crash del computer. La parte del driver che risiede nello spazio utente ha invece un accesso limitato alle risorse hardware ed è isolato dal sistema operativo, pertanto non rappresenta un pericolo per la stabilità del sistema.

In Windows XP viene sfruttato in modo massiccio il componente in kernel mode: vengono infatti eseguiti gran parte del codice del driver e le API (Application Programming Interface) GDI e Direct3D. Risulta quindi elevata la probabilità che un errore del driver porti a un blocco dell'intero sistema.

L'idea alla base del WDDM di Vista è quella di spostare gran parte delle funzioni del driver nello spazio utente (UMD - User Mode Driver, e di eseguirne il minor numero possibile in kernel mode (KMD - Kernel Mode Driver).

Il KMD è un'interfaccia tra il driver e l'hardware e non è strettamente interconnesso al sistema operativo.

I componenti UMD sono multipli e gestiscono ciascuno una libreria grafica (ad eccezione di quelle 2D, non più presenti in Vista) e non interagiscono in modo diretto con il KMD e l'hardware. Inoltre Windows carica un UMD separato per ogni applicazione in modo che eventuali errori non minino la stabilità del resto del sistema.

Compatibilità[modifica | modifica sorgente]

Tutte le schede grafiche attualmente in commercio supportano il WDDM, ma non tutte quelle ancora presenti nei computer di qualche anno fa. In linea generale, le schede nVidia a partire dalla GeForce FX 5200 e le schede ATi a partire dalla Radeon 9500 supportano il WDDM. Per le schede integrate Intel, la compatibilità comincia con il chipset 945 [1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Links to Manufacturer Information about CPU and Graphics Processor Capabilities. Microsoft Corporation

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Microsoft Portale Microsoft: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Microsoft