Weird War Tales

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Weird War Tales
fumetto
Lingua orig. inglese
Paese Stati Uniti
Editore DC Comics
1ª edizione settembre-aprile 1971 – giugno 1983
Periodicità mensile
Albi 124 (completa)
Rilegatura spillato

Weird War Tales fu un fumetto di guerra con tonalità super naturali pubblicato dalla DC Comics. Fu pubblicato da settembre/ottobre 1971 fino al giugno 1983.

Storia di pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

Il fumetto originale fu pubblicato per 12 anni con un totale di 124 numeri. Fu una serie antologica di storie di guerra con elementi di fantascienza, horror, mistero e suspense. Cambiamenti nel Comics Code Authority rese l'utilizzo di elementi horror possibili[1]. Ogni numero ebbe come ospite Morte, solitamente descritta come uno scheletro vestito in un'uniforme militare diversa in ogni numero. Il primo lavoro su un fumetto di Walt Simonson pubblicato professionalmente fu Weird War Tales n. 10 (gennaio 1973)[2]. La prima collaborazione tra Roger McKenzie e Frank Miller avvenne in una storia di due pagine pubblicata in Weird War Tales n. 68 (ottobre 1978)[3]. Personaggi ricorrenti cominciarono a comparire più avanti nel corso della serie, in particolare "G.I.Robot" e il ritorno di "The War that Time Forgot" che originariamente comparve in Star Spangled War Comics. Lo scrittore J. M. DeMatteis e l'illustratore Pat Broderick crearono Creature Commandos, in Weird War Comics n. 93 (novembre 1980)[4]. Altre storie avrebbero visto la comparsa di soldati robot, fantasmi, non-morti, ed altri personaggi paranormali da diverse ere del tempo.

Revival[modifica | modifica wikitesto]

Weird War Tales fu rivista dalla Vertigo nel 1997. Fu pubblicata da una serie limitata in quattro numeri, seguito da uno special di un solo numero nel 2000.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ McAvennie, Michael; Dolan, Hannah, ed. (2010). "1970s". DC Comics Year By Year A Visual Chronicle. Dorling Kindersley. p. 147. ISBN 978-0-7566-6742-9. "Con il rilassamento del Comics Code Authority sulla sua istanza lunga decenni sulla censura nell'utilizzo di mostri e i non morti nei fumetti principali, la DC mise enfasi nell'orrore del combattimento con Weird War Tales."
  2. ^ Cooke, Jon B. (ottobre 2000). "Simonson Says The Man of Two Gods Recalls His 25+ Years in Comics". Comic Book Artist (TwoMorrows Publishing) (10): 18
  3. ^ Weird War Tales n. 68 al Grand Comics Database
  4. ^ Manning, Matthew K. "1980s" in Dolan, p. 189 "Un battaglione di icone horror create dal governo degli Stati Uniti per aiutare gli sforzi della guerra americana fece il suo debutto in una storia esterna dello scrittore J. M. DeMatteis e dell'artista Pat Broderick."

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics