Vulpes macrotis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Volpe pigmea americana[1]
Kit fox tds.jpg
Vulpes macrotis
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[2]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Carnivora
Famiglia Canidae
Genere Vulpes
Specie V. macrotis
Nomenclatura binomiale
Vulpes macrotis
Merriam, 1888
Sinonimi
  • V. arizonensis Goldman, 1931
  • V. arsipus Elliot, 1904
  • V. devius Nelson e Goldman, 1909
  • V. muticus Merriam, 1902
  • V. neomexicanus Merriam, 1902
  • V. nevadensis Goldman, 1931
  • V. tenuirostris Nelson e Goldman, 1931
  • V. zinseri Benson, 1938

La volpe pigmea americana (Vulpes macrotis Merriam, 1888) è una volpe nordamericana relativamente comune. Il suo areale si estende fino al Messico settentrionale. Alcuni mammalologi la classificano come conspecifica della volpe americana, V. velox, ma la sistematica molecolare implica che le due specie vengano considerate distinte.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Ha il mantello generalmente grigio, con sfumature color ruggine, e l'estremità della coda nera. Diversamente dalla volpe grigia non ha nessuna striscia lungo la coda.

Caccia e abitudini alimentari[modifica | modifica wikitesto]

La volpe pigmea americana è un animale in gran parte notturno, ma talvolta si avventura fuori della tana anche durante il giorno. La volpe pigmea americana parte per la caccia generalmente poco dopo il tramonto, nutrendosi soprattutto di piccoli animali come ratti canguro, jackrabbit, insetti, pesci e piccoli uccelli. Più famiglie di queste volpi possono occupare gli stessi terreni di caccia, ma generalmente non cacciano nelle stesse ore.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

I maschi e le femmine di volpe pigmea americana stabiliscono le coppie durante ottobre e novembre. Queste possono variare da un anno all'altro. Si accoppiano tra dicembre e febbraio, quando utilizzano tane familiari più grandi. I volpacchiotti, solitamente da 3 a 14, nascono tra marzo e aprile (McGrew 1979).

Volpe pigmea americana di San Joaquin.

Sottospecie[modifica | modifica wikitesto]

La volpe pigmea americana non ha sottospecie riconosciute, nonostante alcune popolazioni vengano ritenute tali[1].

La volpe pigmea americana di San Joaquin (Vulpes macrotis mutica) in passato era molto comune nella Valle del San Joaquin, in California. Nel 1990 la sua popolazione era stata stimata sui 7000 esemplari ed è attualmente considerata minacciata. Il 26 settembre 2007, la Wildlands, Inc. ha annunciato la designazione dei 684 acri del Deadman Creek Conservation Bank, un'area selezionata appositamente per proteggere l'habitat della volpe pigmea americana di San Joaquin[3].

La volpe pigmea americana del deserto (Vulpes macrotis arsipus) vive nel Deserto del Mojave.

La volpe pigmea americana della California Meridionale (Vulpes macrotis macrotis) era originaria delle regioni desertiche della California Meridionale, ma si è estinta nel 1903.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Scheda in (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  2. ^ (EN) Sillero-Zubiri, C. & Hoffmann, M. (2004), Vulpes macrotis in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.3, IUCN, 2014.
  3. ^ Kit Fox Gets Some Protection, In California

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi