Una notte al cimitero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una notte al cimitero
Una notte al cimitero-ragazzi.JPG
il gruppo di ragazzi nella taverna
Titolo originale Una notte al cimitero
Paese Italia
Anno 1987
Formato film TV
Genere horror
Durata 93 minuti
Lingua originale italiano
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 1:66:1
Colore colore
Audio sonoro
Crediti
Regia Lamberto Bava
Soggetto Dardano Sacchetti
Sceneggiatura Dardano Sacchetti, Lamberto Bava
Interpreti e personaggi
Fotografia Gianlorenzo Battaglia
Montaggio Mauro Bonanni
Musiche Simon Boswell
Scenografia Antonello Geleng
Costumi Valentina Di Palma
Trucco Fabrizio Sforza
Effetti speciali Angelo Mattei, Fabrizio Sforza, Ditta Ricci
Produttore Renato Fiè
Produttore esecutivo Massimo Manasse, Marco Grillo Spina
Casa di produzione Reteitalia, Dania Film, Devon Film
Prima visione

Una notte al cimitero, noto anche come Una notte nel cimitero o Dentro il cimitero, è un film per la televisione del 1987, diretto da Lamberto Bava e scritto da Dardano Sacchetti per la serie TV Brivido Giallo, realizzata da Reteitalia.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Cinque ragazzi, dopo aver compiuto un taccheggio in un supermercato, scappano su un furgone e finiscono per rifugiarsi in un luogo lugubre nei pressi di alcuni ruderi. Presto si accorgono che nei paraggi vi è una locanda e decidono di fare una sosta. Qui notano in un angolo una sfera di vetro con all'interno soldi, gioielli e preziosi vari, e il gestore racconta loro una strana storia: quel tesoro sarebbe un premio per chiunque riesca a trascorrere una notte in un terreno sconsacrato.

Sotto la locanda infatti vi è una catacomba, ed i ragazzi decidono di accettare la sfida, anche se è risaputo che da quel luogo tenebroso non è mai tornato indietro nessuno. Nella cripta si apre uno scenario raccapricciante con morti che resuscitano dalle proprie bare, mostri di ogni sorta, monaci impiccati e freak di varia natura. Terrorizzati, i ragazzi cercano la via del ritorno, ma si perdono nei meandri del terribile labirinto riuscendo a fatica a uscirne indenni.

Diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Una notte al cimitero, inizialmente diffuso solo in videocassetta,[1] fu parte di un ciclo di quattro film horror prodotti esclusivamente per il piccolo schermo, e di cui facevano parte anche:

Tutti e quattro i film sono stati in seguito pubblicati in DVD dalla Mondo Home Entertainment.

In un secondo momento, la distribuzione del film, assumendo altri titoli come Graveyard Disturbance, avvenne anche all'estero[2].

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Roberto Poppi, Roberto Chiti, Enrico Lancia, I registi: dal 1930 ai giorni nostri p. 46, Gremese Editore, 2002, ISBN 978-88-8440-171-7.
  2. ^ Georg Seesslen, Fernand Jung, Horror: Geschichte und Mythologie des Horrorfilms p. 1035, Schüren, 2006, ISBN 978-3-89472-430-6.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione