Tumore di Buschke-Löwenstein

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.
Tumore di Buschke-Löwenstein
Codici di classificazione
ICD-9-CM (EN) 078.11
ICD-10 (EN) A63.0
Sinonimi
Condiloma acuminato gigante

Il tumore di Buschke-Löwenstein, anche chiamato condiloma acuminato gigante, è una neoplasia epiteliale a basso potenziale di malignità che si localizza sul glande o sul prepuzio caratterizzata da crescita locale progressiva e intimamente connessa con l'infezione da HPV di tipo 6 e 11.

Anatomia patologica[modifica | modifica sorgente]

La neoformazione si presenta come una massa verrucosa, vegetante, localizzata a livello del glande o del prepuzio benché, in virtù della crescita progressiva, possa invadere l'intera asta peniena e i tessuti peri-genitali. Molto frequentemente sono presenti alterazione in senso necro-infiammatorio con presenza di ulcerazioni a fondo sanioso o fistole desquamanti, ricoperte da materiale purulento e, più raramente, responsabili di emorragie. All'osservazione istologica si rileva un'esuberante ipercheratosi, vacuolizzazione dello strato Malpighiano e una florida papillomatosi nel contesto di un infiltrato infiammatorio aspecifico.

Profilo clinico[modifica | modifica sorgente]

Il soggetto si presenta dal medico lamentando dolore, o più semplicemente fastidio, localizzato alle porzioni di pene coinvolte nel processo neoplastico. Molto spesso è presente un essudato siero-ematico o francamente purulento. La massa è caratterizzata dalla crescita locale progressiva, con coinvolgimento distruttivo dell'intera asta peniena.

Profilo diagnostico[modifica | modifica sorgente]

La biopsia è l'unica procedura in grado di fornire elementi utili per la diagnosi. Tuttavia, si pongono comunque notevoli difficoltà di diagnosi differenziale con il carcinoma squamoso del pene o con i più semplici condilomi acuminati.

Terapia[modifica | modifica sorgente]

Poiché il condiloma acuminato gigante tende a recidivare, occorre procedere con un'ampia escissione chirurgica fino alla penectomia totale.

Prognosi[modifica | modifica sorgente]

Come riportato nella definizione, questo tipo di neoplasia è caratterizzata da una bassa malignità. Benché vi sia tendenza alla recidiva locale, molto raramente si osserva la sua degenerazione maligna.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Albertazzi-Porena, Malattie del rene, delle vie urinarie e dell'apparato genitale maschile, Padova, Piccin, 2003. ISBN 88-299-1742-7.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina