Tsūtenkaku

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Tsūtenkaku
Tsutenkaku tower.jpg
Tsūtenkaku
Ubicazione
Stato Giappone Giappone
Regione Kansai
Località Osaka
Indirizzo distretto Shinsekai di Naniwa-ku, Ebisu Higashi 1-18-6
Informazioni
Condizioni In uso
Inaugurazione 1956
Altezza 103 m
 

Tsūtenkaku (通天閣 Tsūtenkaku?), lett. "Torre che tocca il cielo", di proprietà della Tsūtenkaku Kanko Ltd. è il più famoso edificio della città di Osaka, Giappone, una vera attrazione per i visitatori. Sorge nel distretto Shinsekai di Naniwa-ku, Ebisu Higashi 1-18-6.

Raggiunge un'altezza di 103 metri: il principale piano panoramico si trova a un'altezza di 91 metri

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'attuale torre è, in verità, il secondo edificio a occupare il sito. La torre originale, progettata sul modello della Torre Eiffel, è stata costruita nel 1912, e venne collegata all'adiacente Parco Divertimenti di Osaka attraverso una Funivia. Nel periodo della prima costruzione, la torre raggiungeva 64 metri di altezza ed era il secondo edificio più alto dell'Asia. È diventato rapidamente una delle location più popolari della città, attirando visitatori da molte parti del Giappone. La struttura originale si incendiò nel 1943 e venne seriamente danneggiata, tanto che si preferì smontarla e utilizzare tutto l'acciaio nello sforzo bellico.[1]

Dopo la fine della guerra, molti cittadini si riunirono per ricostruire l'amata torre. Venne fondata una società privata, la Tsūtenkaku Kanko Co. Ltd. che selezionò Tachū Naitō, in Giappone considerato il "Padre delle Torri" , per progettarla una seconda volta. La nuova struttura ottagonale venne inaugurata nel 1956.[2]

Sul piano panoramico al quinto piano è esposta una statuetta in legno di Billiken, il dio della felicità o "delle cose così come dovrebbero essere". Creata dall'americana Florence Pretz, insegnante d'arte e illustratrice, la statuetta arrivò in Giappone probabilmente nel 1910 e fu inizialmente esposta dentro il Parco Divertimenti di Osaka appena aperto; quando, nel 1923, il parco chiuse i battenti, la statuetta andò perduta. Ritenuta importante per la rinascita della torre, da una vecchia fotografia della statuetta originale venne creata una copia esposta nella torre dal 1979; da quel momento la statuetta fu sempre associata alla torre ed è diventata un simbolo augurante buona fortuna. Ogni anno migliaia di visitatori mettono monetine nella sua cassetta per le offerte e sfregano le piante dei suoi piedi per vedere ogni desiderio esaudito.

La torre è inoltre famosa per le sue luci al neon che vengono ciclicamente cambiate dopo pochi anni dall'installazione (vennero spente solo nel 1974-1976 a causa della crisi petrolifera) e che pubblicizzano la società Hitachi che sovvenziona la torre dal 1957; un lato della torre è comunque adibito a spazio per annunci di pubblica utilità.

Accesso[modifica | modifica wikitesto]

Immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tsutenkakaku, Ufficio Turismo e Tempo Libero della CIttà di Osaka. URL consultato il 27 giugno 2010.
  2. ^ Gary Tegler, Osaka's spirit in the sky in The Japan Times. URL consultato il 27 giugno 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Coordinate: 34°39′08″N 135°30′22″E / 34.652222°N 135.506111°E34.652222; 135.506111