Terrazze bahai

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Le Terrazze bahai, note anche come Giardini pensili di Haifa, si trovano sul Monte Carmelo in Israele.

Costituite da giardini intervallati da terrazze circondano il Mausoleo del Báb e sono meta di pellegrinaggio per i Bahai e una delle maggiori attrazioni turistiche di Haifa.

Le terrazze e il Mausoleo del Báb

Il Comune di Haifa ha conferito alle Terrazze il Premio Aphraim Lifshitz e il Council for a Beautiful Israel il 1999 Magshim Award[1].

L'architettura[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Mausoleo del Báb.

Le terrazze con i relativi giardini, con cui formano un tutt'uno, sono state disegnate dall'architetto di origine iraniana Fariborz Sahba, attualmente cittadino canadese, che ne iniziò la progettazione nel 1987 su incarico della Casa Universale di Giustizia: furono inaugurate ufficialmente il 22 maggio 2001.

Particolare delle terrazze

Il complesso delle terrazze e dei relativi giardini occupa un'area di circa 200.000 metri quadrati sul pendio occidentale del Monte Carmelo.

La loro struttura architettonica è formata da 18 terrazze che si snodano per circa un chilometro lungo la pendenza occidentale del Monte Carmelo e hanno come fulcro il Mausoleo del Báb e la sua terrazza, la diciannovesima.

Le terrazze sono unite da una scalinata che interseca il Mausoleo del Báb, che di esse è il punto radiante voluto come tale dall'architetto Fariborz Sahba.

La scalinata è fiancheggiata da una coppia di rusceletti d'acqua corrente che scende dall'alto fino alla base[2].

Le terrazze e i giardini sono in una posizione dominante sulla città e di essa offrono un ampio panorama fino al mare, ma al contempo sono per il visitatore che arriva dal basso uno spettacolo notevole per la loro grandiosità e la varietà dei colori che li caratterizza, mentre il mausoleo svetta come un faro.

Irrigazione ecologica[modifica | modifica wikitesto]

Panorama dall'alto delle terrazze su Haifa

Il sistema di irrigazione, del tutto computerizzato, tiene conto della situazione meteorologica contingente per gestire l'erogazione d'acqua, secondo un principio di risparmio energetico e idrico.

Centinaia di valvole comandate dai computer consentono l'erogazione dell'acqua nei momenti migliori della giornata al fine di evitarne lo spreco.

L'irrigazione avviene di notte e nelle prime ore del mattino per impedire la vaporizzazione dell'acqua stessa a causa delle alte temperature che normalmente si registrano in quel territorio.

L'acqua che scende ai fianchi della scalinata costituisce un sistema chiuso per cui non se ne ha alcuna perdita[3].

Simbolismo[modifica | modifica wikitesto]

Le Terrazze Rappresentano simbolicamente il Báb e le 18 Lettere del Vivente, i suoi primi seguaci, da ciò il loro numero di 19[4].

Nessuna terrazza è, in particolare, correlata a una specifica Lettera del Vivente[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Le terrazze.
  2. ^ Disegno dei giardini bahai.
  3. ^ Ambiente e i Giardini bahai
  4. ^ Ibidem.
  5. ^ UHJ letter: Letters of Living; Dawn-Breakers; Quddus; Terraces.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]


Bahai Portale Bahai: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Bahai

Coordinate: 32°48′52″N 34°59′13″E / 32.814444°N 34.986944°E32.814444; 34.986944