Teodosio di Valacchia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il giovanissimo Teodosio tenuto dal padre Basarab V Neagoe

Teodosio di Valacchia (... – 22 gennaio 1522) fu voivoda (principe) di Valacchia nel biennio 1521-1522.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Figlio di Basarab V Neagoe, il primo voivoda (principe) della stirpe dei Craioveşti chen riuscì ad intromettersi nelle contese dinastiche dei Basarabidi (Drăculeşti e Dăneşti) per il dominio sulla Valacchia, Teodosio successe al padre al momento della sua morte (15 settembre 1521). Data la giovane età, il principe venne affiancato da un consiglio di reggenza guidato dalla madre, Milica Despina Branković, e dallo zio Preda Craiovescu Ban d'Oltenia.

Già nell'ottobre/novembre del 1521 il giovane Teodosio perse il trono a causa dell'usurpatore Vlad VI Dragomir. Il Craioveşti rientrò rapidamente in possesso della corona grazie all'intervento dell'Impero ottomano, nella persona di Maometto Bey Mihaloglu, parente del principe[1]. Per meglio controllare la Valacchia, Maometto Mihaloglu ordinò però il trasferimento di Teodosio a sud del Danubio ed assunse de facto il controllo del regno dal 14 ottobre 1521 al 22 gennaio 1522.

In risposta all'intromissione ottomana negli affari valacchi, i boiari affidarono il comando del paese al Drăculeşti Radu V de la Afumaţi. Maometto Mihaloglu tentò inizialmente di rafforzare il potere di Teodosio riportandolo in Valacchia, poi decise di inviarlo definitivamente ad Istanbul insieme alla madre, al tesoro ed ai cannoni di cui disponeva. La lotta per il controllo della Valacchia venne combattuta per conto di Mihaloglu dal suo nuovo pupillo, Mircea III Dracul che non riuscì comunque ad impedire la conquista del potere da parte di Radu V.

Teodosio di Valacchia morì il 22 gennaio 1522 per una malattia infettiva (peste bubbonica o tubercolosi) che doveva aver contratto in seno alla famiglia.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Matei Cazacu, Dracula. La vera storia di Vlad III l'Impalatore, Milano, 2006, p. 195 : il padre di Maometto Mihaloglu, Ali Bey Mihaloglu, avrebbe infatti sposato una figlia del Ban d'Oltenia Neagoe, nonno del voivoda Basarab V; P. Panaitescu, Cronicile slavo-române din secolele XV-XVI, Bucarest, 1959, p. 93: secondo il vescovo moldavo Macario de Roman, Maometto Mihaloglu discendeva dalla famiglia del voivoda Basarab V Neagoe, figlio di Pârvu Craiovescu.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Andrei Pippidi, Quelques considérations à propos des Enseignements de Neagoe Basarab dans : Byzantins, Ottomans, Roumains, le sud-est européen entre l'héritage impérial et les influences occidentales, Parigi, 2006, ISBN 2745312936.
  • Constantin C.Giurescu & Dinu C.Giurescu, Istoria Romanilor volume II (1352-1606), Bucarest, 1976, pp. 226–232.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Principe di Valacchia Successore
Basarab V Neagoe 1521 Vlad VI Dragomir
Predecessore Principe di Valacchia Successore
Vlad VI Dragomir 1522 Radu V de la Afumaţi