Tecnica (azienda)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tecnica
Logo
Stato Italia Italia
Tipo Società per azioni
Fondazione 1960 a Montebelluna (TV)
Sede principale Italia Italia, Giavera del Montello (TV)
Settore Sport, Abbigliamento tecnico, attrezzature invernali
Slogan «Designed to Perform»
Sito web www.tecnica.it

Tecnica è un'azienda italiana, capogruppo dell’omonimo Tecnica Group S.p.A., fra i principali produttori mondiali nel settore dell'abbigliamento sportivo fin dalla fine degli anni Novanta del XX secolo[1] nei prodotti dedicati agli sport invernali.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Viene fondata a Montebelluna nel 1960 producendo inizialmente scarpe da lavoro.

È del 1970 il primo grande successo mondiale con il lancio del Moon Boot, diventato sinonimo in tutto il mondo di calzatura doposci. Negli anni settanta Tecnica lancia il primo scarpone di plastica bi-iniettato, il Tecnus, una vera rivoluzione per il settore, cui seguirà la fortunata serie Tnt.[2]

Il gruppo industriale[modifica | modifica sorgente]

Logo del gruppo industriale

Attraverso una serie di successive integrazioni ed acquisizioni, il Gruppo Tecnica è oggi il primo Gruppo mondiale in molti settori di prodotti invernali. A "Tecnica Group S.p.A", azienda capogruppo, fanno riferimento i marchi Nordica (abbigliamento e attrezzature legate allo sci), Blizzard (sci), Dolomite (abbigliamento invernale, sportivo e da tempo libero, abbigliamento tecnico, calzature e attrezzature sciistiche ), Lowa (abbigliamento invernale sportivo e per tempo libero), Rollerblade (pattini in linea), Think pink (abbigliamento sportivo), Nitro (snowboard), T-Shoes (calzature). Dal 2002 è il primo produttore mondiale di scarponi da sci; il gruppo è terzo produttore mondiale di prodotti sportivi invernali e il primo produttore europeo di calzature per sport e tempo libero all'aperto. Il 42% della produzione è coperto da attrezzature per lo sci alpino, il 34% da calzature e abbigliamento per il tempo libero all'aperto, il 15% dall'abbigliamento e calzature invernali e il 10% da pattini. Il primo mercato per il gruppo industriale è la Germania dove il gruppo italiano esporta e vende il 20% dei propri prodotti, seguito dal 14% degli Stati Uniti d'America e il 13% dell'Italia. In Europa il gruppo vende il 75% dei propri prodotti, l'11% è esportato nel resto del mondo di cui il 6% in Asia.[3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (FR) Frédéric Tain, Sport: Un marché en or, distribution et industrie du sport et des loisirs, analyse, statistiques, tendances, Carnot éditions, p. 103, ISBN 2-912362-24-5.
  2. ^ storia del gruppo. URL consultato l'8 gennaio 2013.
  3. ^ Dati produzione e mercato. URL consultato l'8 gennaio 2013.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]