Sylvilagus brasiliensis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Tapeti[1]
AudubonMarshHareS.jpg
Sylvilagus brasiliensis
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[2]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Sottoclasse Theria
Infraclasse Eutheria
Superordine Euarchontoglires
(clade) Glires
Ordine Lagomorpha
Famiglia Leporidae
Genere Sylvilagus
Specie S. brasiliensis
Nomenclatura binomiale
Sylvilagus brasiliensis
(Linnaeus, 1758)

Il tapeti (Sylvilagus brasiliensis Linnaeus, 1758), noto anche come coniglio brasiliano o coniglio delle foreste, è una specie di silvilago diffusa in Centro e Sudamerica.

È un animale notturno e solitario che viene avvistato solitamente dopo il tramonto o prima dell'alba mentre si nutre di erbe. Vive in habitat forestali, in vicinanza di paludi e lungo le rive dei fiumi, ma anche in prossimità di insediamenti umani, in giardini e piantagioni[3].

È l'unica specie di Leporide che si può incontrare nella maggior parte del suo areale[3].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Scheda in (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  2. ^ (EN) Smith, A.T. & Boyer, A.F. (Lagomorph Red List Authority) 2008, Sylvilagus brasiliensis in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.
  3. ^ a b Louise H. Emmons and Francois Feer, Neotropical Rainforest Mammals, A Field Guide, 1997.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi