Suzanne Curchod

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Suzanne Curchod Necker

Suzanne Curchod (Crassier, maggio 1739Beaulieu, 6 maggio 1794) è stata la moglie del finanziere e uomo politico Jacques Necker e la madre di Madame de Staël.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Figlia di un pastore del Vaud, ricevette un’educazione protestante solida e completa. Rimasta in strettezze economiche, nel 1764 sposò il finanziere svizzero Jacques Necker, che diventerà nel 1777 ministro delle finanze di Luigi XVI. Dalla loro unione nacque la figlia Germaine, la futura e famosa Madame de Staël.

Il salotto parigino di Suzanne Necker fu l’ultimo dell’Ancien Régime e svolse una funzione molto importante per favorire le ambizioni politiche di Jacques Necker: in esso si discuteva di letteratura ma anche di politica. Lo frequentarono Jean-François Marmontel, La Harpe, Buffon, Grimm, Mably, l'abate Raynal, Bernardin de Saint-Pierre e i collaboratori dell’Encyclopédie, Diderot e d'Alembert, oltre a Madame Geoffrin, a Madame du Deffand e agli amici svizzeri ai quali i Necker rimasero sempre legati.

Necker considerava disdicevole che una donna coltivasse la letteratura e così Suzanne lasciò pochi scritti: una Mémoire sur l'Etablissement des hospices nel 1786 e le Réflexions sur le divorce nel 1794. Ella ebbe però cura di dare alla figlia la migliore istruzione della quale Germaine si avvarrà per il suo brillante talento di scrittrice.

Fondò a Parigi, nel 1778, un ospedale che ancora oggi esiste e porta il suo nome. Dopo la caduta del ministero del marito, entrambi si ritirarono in Svizzera nel loro castello di Coppet.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Paul-Gabriel d'Haussonville, Le Salon de Madame Necker, 2 voll., Paris, Calmann-Lévy, 1882

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 100202880 LCCN: nr94009617

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie