Stalla

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Franz Adam, La Stalla
Stalla per bovini, vicino Malga Dossetti Bosco Chiesanuova ctg Lessinia 2013

La stalla (dal latino stabulum, i) è un edificio adibito a luogo di ricovero per animali. In particolar modo per "stalla" spesso si intende il luogo adibito alla manutenzione, foraggiatura e riposo dei cavalli.

Per altri animali da fattoria la stalla assume nomi precisi:

  • Per i suini (maiali e simili) viene chiamata porcile
  • Per gli ovini viene chiamata ovile
  • Per i caprini viene chiamata caprile
  • Per il pollame in generale viene chiamata pollaio
  • Per i conigli è una conigliera
  • Per gli equini è una scuderia
  • Per i bovini, viene comunemente chiamata stalla

Struttura standard di una stalla[modifica | modifica wikitesto]

Una stalla viene solitamente progettata in base all'animale specifico che dovrà usufruirne mantenendo però alcune caratteristiche fondamentali.
Ogni costruzione del genere deve avere due scopi fondamentali: fornire all'animale tutto ciò di cui ha bisogno senza aiuto esterno ed impedire che esso scappi, oltre che preservarlo dagli agenti atmosferici.
Per poter far ciò tutte le stalle sono solitamente recintate, chiuse o provviste di aree perimetrate per singoli capi o per gruppi di capi; e provviste di una zona in cui ogni animale può nutrirsi (spesso definita mangiatoia).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]