Spettrina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Spettrina
Gene
Entrez 6708
Locus Chr. 1 q21
Proteina
Rappresentazione schematica dello scheletro di membrana dell'eritrocita. La struttura a maglia determina la grande deformabilità e flessibilità della membrana

La spettrina è una proteina di membrana degli eritrociti. Riveste un ruolo importante nel mantenimento dell'integrità della membrana plasmatica e struttura citoscheletrica.

La membrana plasmatica conferisce agli eritrociti la possibilità di modificare velocemente la loro forma per poter scorrere anche nel lume dei più piccoli capillari che spesso hanno un diametro comparabile con quello dello stesso eritrocita. La composizione della membrana plasmatica è simile a quella di tutte le altre cellule, è dunque costituita da un doppio strato fosfolipidico inframmezzato da colesterolo, in cui sono immerse proteine estrinseche ed intrinseche, altre invece formano lo scheletro di membrana. Questa sottile maglia è formata principalmente da filamenti di spettrina α e β e da microfilamenti di actina, che si connettono alle proteine del sovrastante doppio strato lipidico, interagendo con esse e determinando la grande deformabilità e flessibilità della membrana dell'eritrocita.

Mutazioni che coinvolgono la spettrina comunemente causano difetti ereditari dell'eritrocita, tra cui ellissocitosi ereditaria e sferocitosi ereditaria.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) J Delaunay, Genetic disorders of the red cell membranes in FEBS Letters, vol. 369, 1995, pp. 34–37, DOI:10.1016/0014-5793(95)00460-Q, PMID 7641880.