Smith & Wesson 19

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Smith & Wesson Model 19
Una S&W 19-5 con castello nickelato e canna da 4 pollici
Una S&W 19-5 con castello nickelato e canna da 4 pollici
Tipo Rivoltella
Origine Stati Uniti Stati Uniti
Impiego
Utilizzatori U.S. Border Patrol
Polizia dell'Australia del sud
Polizia statale di Rhode island
Bundesnachrichtendienst
GSG 9
U.S. Diplomatic Security Service
Special Security Team
Polizia norvegese
Produzione
Progettista Smith & Wesson
Costruttore Smith & Wesson
Date di produzione 1957—1999 (S&W 19)/1970-2005 (S&W 66)
Varianti Model 66 (acciaio inossidabile)
Descrizione
Calibro 9 mm
Munizioni .357 Magnum
Azionamento Ad azione doppia
Alimentazione Tamburo da 6 colpi
Organi di mira regolabili

Modern Firearms.ru[1]

voci di armi da fuoco presenti su Wikipedia

La Smith & Wesson Model 19 è una rivoltella statunitense dell'azienda Smith & Wesson.

Sviluppo[modifica | modifica sorgente]

Secondo le fonti, la pistola venne realizzata a seguito di una conversazione avvenuta nel 1954 tra Bill Jordan, famoso poliziotto di frontiera, e l'allora presidente S&W, Carl Hellstrom. Jordan proponeva a quest'ultimo la realizzazione di un'arma tipo per le forze di polizia che sarebbe dovuta essere un revolver con calibro .357 magnum realizzato su di un telaio di medie dimensioni, con canna pesante da quattro pollici, astina dell'estrattore carenata e organi di mira da tiro.

Per la produzione si utilizzò inizialmente un telaio modello K. Alla fine del 1956 la 19 venne immessa sul mercato in versione con canna da 4 pollici e finitura che poteva essere brunita o nichelata. Nel 1959 venne introdotta la canna da 6 pollici mentre nel 1968 venne realizzata quella da 2,5. [2]

Tecnica[modifica | modifica sorgente]

La rivoltella è camerata per cartucce .357 Magnum. Nonostante il forte rinculo generato dall'esplosione dei colpi, la precisione rimane ad ottimi livelli.

Alcuni modelli, per migliorare ancora di più la precisione, sono stati dotati di canne più lunghe delle versioni standard e di mirini laser.

La S&W 19 è stata prodotta dal 1957 al 1999, la S&W 66 è stata prodotta dal 1970 al 2005. Il modello 66 differisce dal modello 19 per il castello in acciaio inox (la modello 19 era in una lega di acciaio ad alto contenuto di carbonio o acciaio placcato al nichel) ed il grilletto a trazione liscia appositamente ideato per il tiro al bersaglio.[3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Smith & Wesson Model 19. URL consultato il 24 settembre 2013.
  2. ^ Smith & Wesson 19: storia di una nascita difficile. URL consultato il 24 settembre 2013.
  3. ^ Smith & Wesson 19 calibro .357 magnum. URL consultato il 24 settembre 2013.