Sisimiut

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sisimiut
località
Sisimiut – Veduta
Localizzazione
Stato Danimarca Danimarca
   Groenlandia Groenlandia
Comune Non presente
Territorio
Coordinate 66°55′N 53°40′W / 66.916667°N 53.666667°W66.916667; -53.666667 (Sisimiut)Coordinate: 66°55′N 53°40′W / 66.916667°N 53.666667°W66.916667; -53.666667 (Sisimiut)
Abitanti 5 460 (2011)
Altre informazioni
Cod. postale 3911
Fuso orario UTC-3
Cartografia
Mappa di localizzazione: Groenlandia
Sisimiut
Comune di Qeqqata, dove si trova Sisimiut
Sisimiut intorno al 1980

Sisimiut (talvolta chiamato con il vecchio nome danese Holsteinsborg che significa villaggio degli [abitanti] degli Holstein, tuttora parte della Germania) è la seconda città della Groenlandia per grandezza dopo la capitale Nuuk (ha infatti 5400 abitanti); si trova poco sopra il Circolo Polare Artico, nel comune di Qeqqata. È il porto più settentrionale della costa occidentale e grazie all'influsso della Corrente del Golfo è sempre libera dai ghiacci, il che permette un'attività navale costante; qui si trovano edifici storici, la chiesa in legno più antica dell'isola (risalente al 1775) e un interessante museo sul primo popolo, la cultura Saqqaq dal 2500 al 500 a.C. Le attività principali sono la caccia e la pesca; un tempo da qui si partiva per la caccia alle balene. È la città della Groenlandia più a sud ad avere dei cani da traino.

Sisimiut fu anche a capo di un comune, il comune di Sisimiut. Questo comune fu fondato il 18 novembre 1950, e fu abolito il 1º gennaio 2009 con l'entrata in vigore della riforma che rivoluzionò la suddivisione interna della Groenlandia; dopo la riforma, il comune di Sisimiut si fuse con quello di Maniitsoq a formare l'odierno comune di Qeqqata.

Gemellaggi[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]