Sindrome di Korsakoff

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.
Sindrome di Korsakoff
Codici di classificazione
ICD-9-CM (EN) 291.1, 294.0
ICD-10 (EN) F10.6
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Encefalopatia di Wernicke.

La sindrome di Korsakoff (anche chiamata sindrome di Korsakov dal nome del neuropsichiatra russo Sergej Sergeevič Korsakov) è una malattia degenerativa del sistema nervoso. L'esame anatomico del cervello di questi pazienti dimostra che le strutture centrali più lese sono:

I pazienti con sindrome di Korsakoff sono per lo più alcolisti con abitudini alimentari tali da produrre un'insufficienza di vitamina B. Inizialmente studi basati su casi autoptici facevano pensare che i corpi mammillari avessero subito lesioni. Successivamente, analisi più approfondite condotte da Victor Adams e Collins (1971) dimostrarono che pazienti con gravi sintomi amnesici non avevano alcun danno ai corpi mammillari mentre tutti i campioni analizzati riportavano danni ai nuclei dorsomediali del talamo. Altri studi[1] condotti su pazienti affetti solo da infarti (aree di lesione ischemica) avallarono le ipotesi precedenti, cioè che le amnesie dei soggetti korsakoviani fossero dovute a danni dei nuclei dorsomediali del talamo. Tuttavia vi sono anche dati che indicano che a volte nei pazienti korsakoviani si verifica amnesia in assenza di danni ai nuclei dorsomediali[2]. Frequente è il fenomeno della confabulazione: i pazienti, cioè, riempiono i loro vuoti di memoria con produzioni fantastiche deliranti.

La memoria implicita e semantica sono conservate.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Michel Godfryd. Korsakov (sindrome di), in Dizionario di psicologia e psichiatria. 1a ed. Roma, Newton Compton editori (collana Il sapere - Enciclopedia tascabile Newton - Sezione di scienze umane - 18), 1994. p. 50. ISBN 88-7983-487-8. (pubblicato nel periodico settimanale "Tascabili Economici Newton" del 4 giugno 1994)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ vedi Graff, Radford, Damasio H., Yamada, Eslinger & Damasio AR del 1985
  2. ^ vedi Brion & Mikol 1978


medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina