Shinrin-yoku

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Camminata all'interno di una foresta di bambù. Arashiyama, Kyoto.

Shinrin-yoku (森林浴? in italiano “trarre giovamento dell'atmosfera della foresta” o “bagno nella foresta”) è un termine della lingua giapponese che indica un particolare metodo della medicina giapponese comparabile all'aromaterapia,[1] diffusosi in Giappone nel corso degli anni ottanta.[2]

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

La terapia alla base dello shinrin-yoku prende spunto da un'importante ramo della scienza medica la quale sostiene che trascorrere più tempo nella natura potrebbe avere alcuni sorprendenti benefici per la salute. In una serie di studi del 2010, gli scienziati hanno scoperto che quando le persone passano alcune ore in un ambiente più naturale (foreste, parchi e altri luoghi con un grande concentrazione di alberi) vi è un aumento della funzione immunitaria. Per questo motivo se un individuo si reca in una foresta e respira profondamente potrà godere di numerosi benefici, tra quali concentrazioni inferiori di cortisolo, diminuzione della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna, diminuzione dello stress e cura alla depressione.[1][2] Il merito di questi benefici sarebbe da attribuire ai fitoncidi, oli essenziali del legno degli alberi, i quali, oltre a rilasciare speciali sostanze nell'aria per proteggersi dal marciume e dagli insetti, sembrerebbero anche portare beneficio agli esseri umani.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Anahad O'Connor, The Claim: Exposure to Plants and Parks Can Boost Immunity in The New York Times, 5 luglio 2010. URL consultato il 7 luglio 2010.
  2. ^ a b (EN) Shinrin-yoku: the Medicine of Being in the Forest, shinrin-yoku. URL consultato il 13 febbraio 2013.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Q. Li, A. Nakadai, H. Matsushima, Y. Miyazaki, A. M. Krensky, T. Kawada, et al., Phytoncides (wood essential oils) induce human natural killer cell activity in Immunopharmacol Immunotoxicol, n. 28, 2006, pp. 319-333.
  • Q. Li, K. Morimoto, A. Nakadai, H. Inagaki, M. Katsumata, T. Shimizu, et al., Forest bathing enhances human natural killer activity and expression of anti-cancer proteins in Int J Immunopathol Pharmacol, n. 20, 2007, pp. 3–8.
  • Q. Li, K. Morimoto, M. Kobayashi, H. Inagaki, M. Katsumata, Y. Hirata, et al., Visiting a forest, but not a city, increases human natural killer activity and expression of anti-cancer proteins in Int J Immunopathol Pharmacol, n. 21, 2008, pp. 117–128.
  • Q. Li, K. Morimoto, M. Kobayashi, H. Inagaki, M. Katsumata, Y. Hirata, et al., A forest bathing trip increases human natural killer activity and expression of anti-cancer proteins in female subjects in J Biol Regul Homeost Agents, n. 22, 2008, pp. 45–55.
  • Q. Li, Effect of forest bathing trips on human immune function in Environ Health Prev Med, vol. 15, n. 1, 2010, pp. 9-17.
  • Effect of phytoncide from trees on human natural killer cell function in Int J Immunopathol Pharmacol, vol. 22, n. 4, 2009, p. 951.