Shapefile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
esempio di dati che possono essere rappresentati

Lo Shapefile ESRI è un popolare formato vettoriale per sistemi informativi geografici.

Il formato è stato sviluppato e regolato da ESRI, allo scopo di accrescere l'interoperabilità fra i sistemi ESRI e altri GIS. Di fatto è diventato uno standard per il dato vettoriale spaziale, e viene usato da una grande varietà di sistemi GIS.

Con "shapefile" si indica di norma un insieme di file con estensione .shp, .dbf, .shx, altre che hanno in comune il prefisso dei nomi (per es. "laghi.*"). Spesso con shapefile si indica però solo i file ".shp". Tuttavia questo file da solo è incompleto poiché interpretazione ed utilizzo dipendono dagli altri file. In caso di assenza (o corruzione) dei files DBF,SHX è comunque possibile caricare la sola geometria .SHP mediante un collegamento FDO in ambiente Autocad cartografico.

Gli shapefile descrivono spazialmente punti, polilinee e poligoni, utilizzabili, ad es., per rappresentare pozzi, fiumi e laghi rispettivamente. A ciascun elemento possono essere associati ulteriori attributi che descrivono le voci (ad es. nome o temperatura).

Generalità[modifica | modifica sorgente]

Uno Shapefile è un formato vettoriale di registrazione di identità geometriche e delle loro informazioni associate. Il formato NON supporta la registrazione di informazioni topologiche.

Il formato Shapefile fu introdotto da ESRI con ArcView GIS v.2 all'inizio degli anni '90. A tutt'oggi una grande varietà di software utilizza gli Shapefile per lo storage dei dati geografici.

Gli Shapefile registrano semplicemente i dati geometrici "Primitivi": Punti, Linee, Poligoni e Testi. Da sole queste primitive, dette "Feature", non sono utili, mancando degli attributi che specificano cosa queste primitive rappresentino.

Perciò una tavola di records registra proprietà e attributi per ogni primitiva "Shape" dello Shapefile. Le Shape, insieme ai dati attributari, possono creare infinite rappresentazioni di dati geografici, da cui a loro volta dipende la potenza e l'accuratezza delle analisi geospaziali che sono il fine dei GIS.

Componenti degli Shapefile[modifica | modifica sorgente]

Uno shapefile è considerato un unico file, ma in realtà è l'insieme di più file. Tre file sono obbligatori, senza di essi uno shapefile non è tale; ad essi si possono aggiungere altri 9 file che conservano indici e dati accessori.

Ogni file è conforme alla convenzione per i nomi MS-DOS 8.3 (8 caratteri di prefisso, punto, 3 caratteri di suffisso - detto estensione - p.e. shapefil.shp) per essere compatibile con la maggior parte delle applicazioni. Ogni file condivide con gli altri il proprio nome (prefisso prima del punto). Tutti i file di uno Shapefile sono allocati nella stessa cartella.

File obbligatori:

  • .shp - il file che conserva le geometrie;
  • .shx - il file che conserva l'indice delle geometrie;
  • .dbf - il database degli attributi.

File opzionali:

  • .sbn e .sbx - indici spaziali;
  • .fbn e .fbx - indici spaziali delle feature in sola lettura;
  • .ain e .aih - indici attributari dei campi della tabella;
  • .prj - il file che conserva l'informazione sul sistema di coordinate, espresso in Well-Known Text;
  • .shp.xml - metadato dello shapefile;
  • .atx - indice attributario della tabella (file .dbf) nella forma <nome_shapefile>.<nome_colonna>.atx (ArcGIS 8 e superiori).

La descrizione dettagliata del formato viene fornita da ESRI[1].

Limiti[modifica | modifica sorgente]

Topologia[modifica | modifica sorgente]

Gli Shapefile non possono contenere informazioni topologiche (adiacenza, connessione, prossimità, coincidenza) sulle loro feature; essi sono quindi la mera rappresentazione spaziale delle feature e degli attributi.

Conservazione del dato[modifica | modifica sorgente]

Al contrario della maggior parte delle basi di dati, il formato xBASE del file .dbf non può gestire il valore NULL nei propri campi, così che i valori che potrebbero essere nulli vengono letti, e registrati, come 0.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ ESRI Shapefile Technical Description

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]